Una risonanza magnetica aperta alla Fondazione Raimondi

Il macchinario permette di effettuare gli esami anche per chi soffre di claustrofobia

risonanza magnetica fondazione raimondi

Un nuovo servizio di diagnostica per immagini arricchisce l’offerta del Poliambulatorio di Fondazione Raimondi Francesco, che può contare da oggi anche su un’innovativa strumentazione di risonanza magnetica articolare, completamente aperta. L’agenda prenotazioni è attiva dal 12 aprile, orario 14.30-18.

Grazie alla particolare struttura, l’accesso è agevole e ottimale per chi soffre di claustrofobia, eliminando i disagi causati dal trovarsi in uno spazio angusto. L’ampio tavolo rotante assicura comfort e stabilità al paziente e permette di assumere posizioni e posture particolari richieste in alcuni esami, riducendo il rischio di movimento per una migliore qualità d’immagine. Per le sue caratteristiche, inoltre, è ideale anche in utilizzo pediatrico, in quanto la struttura aperta permette ai bambini una maggiore tranquillità e la possibilità di vicinanza di un genitore o altro accompagnatore. Il nuovo sistema di risonanza magnetica articolare adottato dal Poliambulatorio è una soluzione completa ed efficiente, specificamente ottimizzata per le esigenze di imaging, e copre l’intera anatomia muscolo-scheletrica, dai piedi alle spalle, includendo i segmenti della spina dorsale più importanti, compresi quelli della spina lombare e cervicale. E’ adatto quindi per indagini diagnostiche dipiede, caviglia, ginocchio, anca, spalla, gomito, polso, mano, rachide cervicale e lombare, più sonda mandibolare.

La prestazione specialistica ambulatoriale è proposta in regime privatoTariffe competitiveridotti tempi di attesa, e un’attenzione particolare alla persona sono le caratteristiche che contraddistinguono anche questo servizio del Poliambulatorio di Fondazione Raimondi.

 

di
Pubblicato il 09 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore