“Bicistoria” 2019: l’acqua protagonista della nuova edizione

Un percorso in bicicletta alla riscoperta dell'acqua, elemento cardine per la nascita della civiltà, all'insegna del rispetto e della sensibilizzazione. Ritorna "Bicistoria" a Lonate Pozzolo

Bicistoria Lonate Pozzolo

Cosa c’è di meglio che scoprire il proprio territorio immergendosi nella natura su di un mezzo ecologico e che faccia bene alla salute? “Bicistoria“, evento organizzato dalla sinergia tra il comune di Lonate Pozzolo e l’assessorato alla Cultura per il 15 settembre 2019.

Si tratta di un percorso esplorativo studiato e strutturato su un tema cardine, che quest’anno è l’acqua (da qui, infatti, il titolo del tema “Acque azzurre, acque stanche”). «Anche in gran parte arido, il Territorio di Lonate P. è attraversato da numerosi  corsi  d’acqua naturali e artificiali», sostengono gli organizzatori.

Percorrendo in senso orario i sentieri tra i boschi e lungo i canali ai confini del territorio comunale, il percorso tocca alcuni luoghi significativi che hanno visto nel tempo (e in parte anche oggi) le acque essere importanti per la cultura e l’economia di questa zona: acque azzurre sì, ma anche un poco stanche del “trattamento” subito dalla società.

Il ritrovo sarà alle 8.45 di domenica 15, davanti al municipio di via Cavour, con partenza prevista per le 9.00. Il percorso ciclabile attraverserà Sant’Antonino, Madonna di Grè, Canale Villoresi, Cascina Malpaga, il ponte di Castano, Santa Maria in Binda, il Naviglio Vecchio, il Canale Industriale, Castellana, l’ex Dogana Austro-ungarica e via Gaggio. Il rientro è previsto per le 12.30, sempre in municipio. Tutto il percorso conta una lunghezza di 25 chilometri su un terreno misto. A guidare il gruppo la guida naturalistica ed escursionistica del Parco del Ticino Luciano Turrici.

 

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 05 Settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore