Incubo finito per Alessia Orro: arrestato il suo stalker

Fine dell'incubo per l'atleta della Uyba e della nazionale: in manette un 52enne della provincia di Novara

polizia frontiera malpensa

Un uomo di 52 anni è stato arrestato nella giornata di lunedì, all’aeroporto di Milano Malpensa, per stalking a danno della pallavolista Alessia Orro.

L’uomo la seguiva in modo ossessivo, attraverso messaggi sui social e anche nei luoghi fisici: in albergo, agli allenamenti, nelle trasferte della Uyba, anche quelle più lontane (persino ad Ankara).

A tentativi più “delicati” – se così si può dire – con fiori, alternava messaggi minacciosi sulle chat private. In diverse occasioni la pallavolista della Uyba e della nazionale era stata difesa anche da compagne e allenatore, che avevano allontanato il 52enne, residente in provincia di Novara e già destinatario di una misura di allontanamento per stalking ai danni di un’altra donna.

Testimonianze e analisi dei contenuti sui social hanno convinto le autorità a intervenire con prontezza. L’ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal gip del tribunale di Busto Arsizio ed è stata eseguita in aeroporto a Malpensa, quando l’uomo è rientrato dalla Sardegna.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore