Continua a crescere il “cimitero dei lucchetti” nella velostazione di Busto

Nell'area "sicura" in cui lasciare la propria bici nella stazione Nord di Busto Arsizio continuano i furti. E i lucchetti segati e abbandonati in un angolo aumentano giorno dopo giorno

lucchetti furti stazioni busto

C’è ormai un indicatore ben preciso dell’andamento dei furti di bici nella velostazione della stazione nord di Busto Arsizio: il cimitero dei lucchetti. E a meno di una settimana dalla lettera di un padre che raccontava come ai suoi due figli pendolari fossero state rubate due bici in soli tre giorni, infatti, continua a crescere numero di lucchetti spaccati e abbandonati in quell’angolo.

Giacciono lì proprio accanto agli stalli in cui lasciare la propria bici, un funesto monito per tutti i viaggiatori. Un numero di lucchetti spezzati e catene tranciate che aumenta quasi quotidianamente e che preoccupa non poco chi pensava di essere più al sicuro lasciando la propria bicicletta nella velostazione.

Per accedere nella zona, recintata e con un cancello chiuso, bisogna infatti essere in possesso di una tessera Itinero o Io viaggio, che va abilitata al servizio. La bici poi va poi legata agli stalli sui quali, almeno in teoria, sono puntate delle videocamere. Precauzioni che evidentemente non spaventano i ladri che continuano, giorno dopo giorno, a segare i lucchetti. 

Velostazione alle Nord insicura: due figli pendolari, due bici rubate in 3 giorni

di
Pubblicato il 16 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore