Liquidi, gate e bagagli: le nuove regole di controllo in aeroporto

Liquidi, portatili e fotocamere non dovranno essere più estratti dai bagagli al momento dei controlli. Così come non si dovrà andare all'imbarco muniti di passaporto o carta di identità. Queste e molte altre le novità decise da Sea per snellire i servizi in aeroporto

liquidi Malpensa

Semplificazione e velocizzazione dei controlli ai check-in e molto altro: sono le novità dei prossimi mesi che riguarderanno anche gli aeroporti di Milano Linate e Malpensa. Questo il piano di Sea, che sta lavorando a dei piani per velocizzare i tempi di imbarco nei due aeroporti.

Gli imbarchi e i controlli sempre più serrati ed intransigenti sono entrati in vigore dopo l’11 settembre 2001, ma tutto questo -come riporta il Corriere della Sera – è destinato a finire.

IL RICONOSCIMENTO FACCIALE

Niente più passaporto o carta di identità all’imbarco. La prima novità riguarda, infatti, l’installazione di telecamere a tecnologia biometrica: durante il check-in online vengono ripresi i punti salienti del viso convalida l’identità incrociando i dati del documento di viaggio e la prenotazione del volo. Dunque, al momento dell’imbarco, grazie al token (ovvero la “chiave digitale” che permette al volto tramite il riconoscimento facciale ai tre punti dove ci sono le telecamere: il controllo del bagaglio a mano, la postazione di frontiera ed il gate) non si dovranno estrarre passaporto o carta d’identità.

La biometria viene adottata già da tempo – con successo e un ridotto margine d’errore – ad Amsterdam e a Londra (a Gatwick);  negli Stati Uniti, invece, è prassi comune a Dallas, Atlanta, Minneapolis Salt Lake City per chi si muove con Delta Air Lines. I macchinari sono stati recentemente installati all’aeroporto di Roma Fiumicino e chi andrà ad Amsterdam, entro fine mese, potrà sperimentare il tipo di imbarco di nuova generazione. Nei prossimi mesi anche Alitalia dovrebbe farne uso all’aeroporto di Washington Dulles per i voli verso la Capitale.

Una volta in viaggio il «token» con le informazioni  di ogni passeggero verrà cancellato dai server dopo circa un’ora anche (in rispetto della regolamentazione europea sul trattamento dei dati riservati).

I LIQUIDI 

Quella dei liquidi è forse la novità più attesa: infatti, al momento dei controlli, non sarà più necessario tirare fuori dai bagagli a mano la busta trasparente contenente i liquidi, così come i tablet, i portatili e le macchine fotografiche. Ciò è possibile grazie alle nuove macchine radiogene che effettuano una specie di tac al trolley, riscontrando nell’immediato delle eventuali anomalie. Grazie alle nuove macchine installate i controlli si velocizzeranno, arrivando a raggiungere 250 persone imbarcate in un’ora. Inoltre, nel bagaglio a mano si potrà superare la temutissima soglia del 100 ml.

di
Pubblicato il 18 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore