Forti piogge in arrivo: allerta arancione della Protezione Civile

In arrivo una violenta perturbazione con venti e precipitazioni che potranno superare i 70 mm di pioggia. Allerta per le zone a rischio frane e i fiumi

Il maltempo del 12 agosto

Le nuvole che in queste ore si stanno addensando sopra le nostre teste sono pronte a scaricare tanta pioggia accompagnata da vento forte. È la Protezione Civile regionale a prevederlo, diffondendo un bollettino di allerta per le prossime ore. Le perturbazioni colpiranno in maniera insistente la zona dei laghi del Varesotto e del Lago di Como con quantitativi che potranno superare i 70 mm di pioggia in 12 ore e i 90 mm in 24 ore. Proprio per queste due zone è stata quindi attivata un’allerta arancione per il rischio idrogeologico, il terzo livello di allarme su una scala di quattro.

Le previsioni per le prossime ore

Flusso in quota dai quadranti meridionali per l’afflusso di aria umida associata ad un vasto sistema depressionario, che dal Nordatlantico si estende a sud fino alle coste del Nord Africa. All’interno di tale struttura andrà a formarsi un minimo chiuso che dalla serata di martedì 17 e nella giornata di mercoledì 18 traslando verso nord interesserà il Mediterraneo. Fino alle ore centrali di mercoledì 18 precipitazioni diffuse interesseranno la fascia alpina, prealpina, Appennino e parte di pianura occidentale; sparse su pianura centro-orientale. Limite neve inizialmente oltre 1800 metri circa, in serata su Alpi in abbassamento fino a 1500 metri circa.

Tra la serata di martedì 17 e la mattina di mercoledì le precipitazioni risulteranno maggiormente insistenti sui settori di nordovest, con quantitativi che potranno superare i 70 mm di pioggia in 12 ore e i 90 mm in 24 ore. Quantitativi mediamente inferiori sulle restanti aree. Dalla metà mattina di mercoledì la precipitazioni tenderanno ad esaurirsi a partire da pianura e settori orientali. In serata residue deboli precipitazioni, più probabili su Nordovest e bassa pianura. Aumento della ventilazione dal pomeriggio di oggi in rinforzo in pianura dai quadranti orientali in montagna dai quadranti meridionali con valori maggiori sopra i 700 metri di quota.

Giovedì 19 poi è prevista una debole instabilità in giornata con nuovo probabile peggioramento dalla tarda serata e per la giornata di venerdì 20 con l’arrivo di una nuova fase perturbata. Neve oltre 1500 metri circa.

Le allerte della protezione civile

Sulla base di questo scenario il centro funzionale di monitoraggio dei rischi naturali ha messo in allerta i distaccamenti della protezione civile sul territorio. Il codice arancione per rischio idrogeologico è stato emesso per l’area dei laghi e delle Prealpi Varesine (IM-04) e per quella del Lario e Prealpi occidentali (IM-05) a cui in entrambi i casi si aggiunge il rischio di vento forte. Tutta quella pioggia potrebbe creare qualche problema ai fiumi e proprio per questo per il Nodo Idraulico di Milano (IM-09) che comprende anche l’area meridionale della nostra provincia e parte della Brianza è stato emesso un codice giallo per il rischio idraulico. In tutti i casi l’allerta scatterà alle 18 e si protrarrà fino alle 15 di domani.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 Dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore