Whirlpool conferma: addio Napoli

Luigi La Morgia ad di Whirlpool: «L'Italia è un paese strategico»

Ripresa trattativa Whirlpool

Whirlpool conferma di voler lasciare il sito di Napoli e Invitalia è alla ricerca di un nuovo soggetto che subentri alla multinazionale. È quanto è emerso dal tavolo in corso al ministero dello Sviluppo economico, presieduto dal ministro Stefano Patuanelli, sul futuro dello stabilimento campano.

Invitalia, come riferiscono fonti sindacali presenti all’incontro, si è data l’obiettivo di arrivare per il mese di luglio alla “selezione finale” del nuovo soggetto che si prenda carico della fabbrica di Napoli. È stata invitata dal governo come ente super partes per verificare le dichiarazioni di Whirlpool sulla crisi di Napoli o verificare produttori alternativi sostenibile nel tempo.

Ripresa trattativa Whirlpool

Luigi La Morgia, ad di Whirlpool Italia, fa sapere che il nostro «paese è e rimane strategico». Rimangono però le difficoltà su Napoli. La multinazionale cresce sull’incasso, mentre sarebbero residuali quelle prodotte in Cina e importate in Europa. Anche dopo la pubblicità su lavatrici Zen in Italia e Francia gli scenari industriali non sono cambiati. Le lavatrici non prodotte a Napoli saranno redistribuite sugli altri siti .

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore