Colpo esterno per il Banco Bpm: espugnata Firenze

I Mastini battono 10-7 la Rari Nantes Florentia nella gara giocata nel capoluogo toscano a porte chiuse

cristiano mirarchi

Torna a giocare e ritrova anche la vittoria il Banco Bpm Sport Management, fermo dal mese di febbraio, dalla sconfitta di Siracusa contro Ortigia. I Mastini sono andati oltre alle difficoltà riuscendo ad avere la meglio 10-7 in casa della Rari Nantes Florentia, in una gara giocata ovviamente a porte chiuse.

A trascinare i Mastini sono capitan Mirarchi e il mancino Damonte, entrambi autori di tre gol.

LA GARA – Nonostante i pochissimi allenamenti nelle gambe parte comunque a razzo Busto Arsizio, con la formazione ospite che nel primo tempo domina la sfida andando a segno tre volte: due con Damonte che sblocca il risultato dopo 80” dal via e una con Lanzoni, con i Mastini che sfruttano al meglio le situazioni di superiorità numerica. L’ex capitano bustocco Razzi sblocca i padroni di casa segnando dopo 2 minuti di secondo tempo, ma a fare la partita è sempre la formazione di mister Baldineti, con il Banco Bpm Sport Management Pallanuoto che prosegue il suo show nel secondo parziale: Damonte realizza il rigore del 4-1, poi a far volare gli ospiti ci pensano Dolce e Lanzoni che in poco più di un minuto segnano due gol a uomini pari che consolidano il vantaggio bustocco. Prima della seconda sirena Carnesecchi accorcia, ma alla pausa lunga è 2-6 Busto Arsizio.

Alla ripartenza i toscani tornano sotto con due gol in tre minuti, ma ci pensa Capitan Mirarchi a trascinare i suoi con due reti che valgono il 5-9 di fine terzo tempo. È ancora Mirarchi a infilare il gol del k.o. dopo 4′ di quarto tempo: il capitano dei Mastini firma il 5-10 che, di fatto, chiude la partita con i due gol di Benvenuti e Razzi che servono poi soltanto a fissare il risultato finale che premia per 7-10 il Banco Bpm Sport Management Pallanuoto. Un successo che permette ai Mastini di Busto Arsizio di consolidare il quarto posto in classifica.

Il commento di fine partita spetta a Cristiano Mirarchi, capitano Banco Bpm e grande protagonista di giornata: «Abbiamo subito conquistato questo vantaggio iniziale che è stato come un tesoretto. Ci siamo portati avanti nella partita e poi da lì abbiamo sempre mantenuto 2-3 gol di scarto. Era importante partire bene, poi abbiamo avuto un calo, ma siamo sempre riusciti a restare in controllo del match. Complimenti a tutti i ragazzi, perché abbiamo vinto su di un campo difficile e in una situazione certamente di grande incertezza per tutti. Noi comunque siamo rimasti concentrati e siamo riusciti a fare quello che ci eravamo detti. Un grazie va anche a Lorenzo Bruni che era con noi anche se poteva giocare, ma che ha dato il suo contributo con la sua presenza».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore