Coronavirus: i volontari samaratesi “Operativi al massimo” consegneranno dei respiratori

La onlus di Samarate, Operativi al Massimo, partirà per una piccola missione di trasporto dei macchinari respiratori per contrastare il Coronavirus

operativi al massimo onlus samarate

«Domenica 29 marzo partiremo con il nostro furgoncino per consegnare dei macchinari respiratori, ancora non sappiamo dove, la destinazione per ora è segreta in modo da evitare brutte sorprese per strada. Saremo anche scortati dalla polizia molto probabilmente». A parlare è Michele Di Stasi, volontario di “Operativi al massimo” (qui la pagina Facebook), l’associazione Onlus di Samarate che da più di dieci anni, quando c’è un’emergenza, «sale sul suo furgoncino e macina chilometri per portare aiuti nelle varie zone d’Italia».

«Abbiamo iniziato nel 2009 con il terremoto in Abruzzo e poi siamo intervenuti anche ad Amatrice. Dal 2014 portiamo anche i vestiti ai senza tetto», continua Di Stasi. Questa volta agiranno per contrastare il Coronavirus: insieme a lui partiranno altre due volontarie, Monica Variale e Maria Grazia Lillo. «Per loro l’emozione è grande perché si tratta del primo viaggio lungo – continua il volontario – mentre io ne ho fatti davvero tanti».

Di Stasi e i suoi cercano l’aiuto di tutti per affrontare il viaggio: «Ovviamente abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per pagare il gasolio, aiutateci ad aiutare».

 

 

di
Pubblicato il 25 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore