Libro a domicilio, sportello psicologico online e molto altro: le proposte di Progetto Democratico per l’emergenza Coronavirus

Il gruppo consiliare di Samarate, Progetto Democratico, invia delle proposte per migliorare la vita dei cittadini in questo contesto emergenziale di Coronavirus

Primo consiglio comunale 2019 Samarate

Dopo il gruppo di minoranza Samarate città viva, anche Progetto Democratico decide di far fronte all’emergenza di Coronavirus proponendo idee e soluzioni alla giunta e al sindaco di Samarate, Enrico Puricelli.

«In questo momento veramente difficile per la nostra città e per l’Italia tutta, crediamo sia doveroso, come gruppo consiliare di opposizione, formulare delle proposte tese a migliorare, per quanto sia possibile, la vita dei nostri concittadini», spiegano i consiglieri Tiziano Zocchi e Rossella Iorio, che si sono messi a disposizione in prima linea per sostenere le loro proposte attraverso il volontariato.

Sul fronte anziani e la soluzione della spesa a domicilio, i due propongono «che si stampi l’elenco dei cittadini over 70 e si recapiti, tramite i volontari, a casa di ciascuno un volantino per spiegare l’iniziativa e renderla nota».  Inoltre, chiedono l’attivazione di un servizio telefonico di supporto agli anziani, «con volontari che telefonino periodicamente (con frequenze da stabilire) e diano conforto telefonico, anche semplicemente per ascoltare le esigenze».

Quanto alla scuola, Progetto Democratico pensa a come facilitare l’e-learning e aiutare gli studenti: «Vorremmo attivare il supporto educativo e scolastico con piattaforma online – tipo zoom o similari -, fornire una connessione internet gratuita comunale per le famiglie che necessitano per la gestione delle lezioni online (magari tramite SIM solo dati). Si dovrebbe valutare la possibilità di stringere un accordo con le scuole per i ragazzi sprovvisti di pc: le scuole potrebbero prestare dei portatili ai ragazzi che non li possiedono. Sarebbe l’ideale, inoltre, spostare lo sportello psicopedagogico online (al posto del servizio in biblioteca)».

Infine, secondo loro si dovrebbe incentivare i volontari a formare gruppi di lavoro online per lo svolgimento dei compiti o la socializzazione attraverso giochi interattivi.

«L’amministrazione, inoltre, dovrebbe raccogliere dalle associazioni presenti sul territorio proposte per iniziative online da divulgare alla popolazione (a mero titolo di esempio: letture di brani e poesie, approfondimenti su tematiche specifiche – giardinaggio, storia, economia)».

Da ultimo, il gruppo consiliare propone il servizio “libro a domicilio”: unitamente alla consegna della spesa, un libro omaggio per stimolare e favorire la lettura degli adulti.

Informazione capillare e supporto agli studenti nell’e-learning: le proposte di Samarate città viva

LA DONAZIONE DEL PARTITO DEMOCRATICO 

In questo frangente emergenziale, il Partito Democratico di Samarate, insieme ai suoi iscritti, «intendendo confermare l’importanza del senso di comunità e dei valori di solidarietà e fraternità, vuole essere vicino a chi ogni giorno è impegnato in prima linea per supportare i più bisognosi», ha donato alla Croce Rossa Italiana un piccolo contributo di 500 euro, suddivisi tra le sezioni di Busto Arsizio e di Gallarate.

Il partito ha invitato gli iscritti a seguire questo esempio: «Ognuno di noi può fare la sua parte, anche minima, ma tutti insieme siamo certi che ce la faremo».

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 25 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore