La biblioteca riapre: “400 libri già prenotati”

La biblioteca di Busto Arsizio è una delle prime a riaprire, con regole e procedure ben definite. L'assessore Maffioli: "È un segnale importante"

biblioteca busto apertura

La biblioteca di Busto Arsizio è tra le prime del territorio a riaprire dopo il lockdown. L’attività, per quanto riguarda almeno l’inizio, sarà concentrata in Sala Monaco, dove l’utenza potrà restituire e prendere in prestito libri già prenotati.

Tutto il patrimonio disponibile al prestito è a disposizione degli iscritti, ma a condizione che sia stato prenotato, telefonando al n. 0331 390381 (a partire da lunedì 18) oppure scrivendo alla mail biblioteca@comune.bustoarsizio.va.it. Al momento della riapertura delle prenotazioni online da parte del Servizio biblioteche della Provincia (non ancora attivo, lo sarà a breve) sarà possibile prenotare anche attraverso il catalogo web OPAC http://webopac.bibliotecheprovinciavarese.it/web3/index.asp.

All’ingresso di Sala Monaco troviamo già circa 400 libri, prenotati prima e durante il lockdown, in attesa di essere ritirati. Poi ci sono le scatole per la quarantena: una volta che l’utente ha imbucato il libro da restituire, dovranno passare almeno 72 ore prima che lo stesso libro torni disponibile. Sulla base dell’evolversi della pandemia si valuterà il graduale ripristino di altri servizi, escludendo comunque la possibilità di permanere nei locali per un tempo superiore a quello necessario per la scelta dei libri.

«Vorrei ringraziare- dichiara il vicesindaco Manuela Maffioli- tutto lo staff della biblioteca, che in questi mesi non ha mai smesso di lavorare.  Questo impegno rende possibile l’apertura di oggi, visto che abbiamo avuto norme ufficiali solo ieri. Dispiace sicuramente limitare l’apertura, ma agiremo con prudenza e pari passo all’evolversi della situazione. In queste settimane abbiamo ricevuto decine e decine di mail da parte di cittadini sulla biblioteca, segnale importante che conferma quanto a Busto ci sia voglia e anche bisogno di cultura».

Da domani, dalle 14:30, riaprirà anche il museo di Palazzo Cicogna, con la mostra di Massimo Sestini (inaugurata lo scorso 15 febbraio) che sarà disponibile presumibilmente fino alla prima settimana di giugno. 

di
Pubblicato il 18 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore