Varese News

Due offerte per la Moriggia, martedì la scelta

Sono due le proposte presentate alla data del 30 giugno: una da un grande gruppo con diversi impianti, l'altra con una società di Castano Primo. Martedì l'incontro tra Amsc e Comune per decidere

gallarate generico

Ci sono due offerte per gestire la piscina di Moriggia e martedì 15 luglio Amsc – proprietaria dell’impianto – e Comune di Gallarate decideranno come proseguire.

Il bando-bis per l’affidamento per la gestione si è chiuso alle 12 del 30 giugno (anche se l’avviso era ancora online nei giorni scorsi). Alla scadenza sono state presentate due offerte: i nomi delle società in gara – pubblicati dal quotidiano La Prealpina – sono InSport e Acqua1Village. Due società molto diverse tra loro: la prima è un grande gruppo con diciotto centri sportivi (il grosso in Brianza e Piemonte Nord-Occidentale) con seicento dipendenti, mentre la seconda è una società che gestisce un unico impianto, piuttosto vicino a Gallarate (a Castano Primo, a Sud di Malpensa)

«Avremo una riunione martedì mattina con l’amministratore di Amsc Maurizio Zenoni, il suo consulente Parisi e il Comune per affrontare la questione» si limita a dire il sindaco Andrea Cassani.

Lo scenario evocato in commissione a metà giugno era quello di una riapertura per luglio, Zenoni si era lasciato sfuggire metà luglio, ma poco importa la data precisa: il punto principale resta soprattutto trovare il gestore che voglia prendersi in mano la piscina che è piuttosto datata come struttura e segnata anche da tutti i problemi e e le sospensioni di attività degli ultimi anni. Tanto che il consulente Adolfo Parisi, fin dalla commissione, aveva detto che «senza sostegno [economico] non verrà nessun operatore».

Concetto fatto filtrare anche da Zenoni: di certo per ora ci sono due offerte formalizzate, quelle al 30 giugno. Qualche dubbio, su questo, arriva dall’opposizione: «Nessun aiuto economico è previsto. Sicché se fosse richiesto dai partecipanti, sarebbe inammissibile» ha detto il segretario del Pd Giovanni Pignataro. Il punto è a regolarità formale delle procedure di affidamento, non l’intervento economico diretto dell’ente, su cui invece il Pd aveva chiesto anche di più, proponendo che il Comune investisse direttamente per riaprire la struttura e per renderla appetibile per un nuovo gestore.

In ogni caso: la data del prossimo passaggio è martedì, potrebbe essere appunto quello decisivo. Poi si vedrà in che tempi riaprirà effettivamente l’impianto. Se si va su Google e si scrive “piscina moriggia”, il motore di ricerca propone – sulla base delle ricerche degli utenti – “piscina moriggia gallarate apertura estiva”: una domanda a cui per ora non si può ancora dare risposta certa.

 

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 09 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore