Uisp Lombardia punta forte sulla formazione degli allenatori di basket

Oltre 250 iscritti al primo appuntamento formativo online dedicato alle giovanili - Ripresa dello sport, il nodo delle palestre scolastiche - 5x1000, ecco come fare per sostenere Uisp

notiziario uisp varese

NOTIZIARIO UISP dell’8 luglio 2020

REGIONALE – BASKET – Allenatori, si va a canestro con la formazione

Uisp Lombardia scende in campo con il nuovo progetto di formazione del Settore Pallacanestro. Il corso, rivolto agli allenatori delle categorie giovanili, si propone come il primo passo di un percorso di formazione più ampio, in vista del rilascio della relativa qualifica Uisp per gli allenatori di tutte le categorie del Settore Pallacanestro.
Il primo ciclo di quattro incontri serali – interamente on-line – affronta alcune delle principali tematiche legate all’allenamento delle categorie under. L’iscrizione è gratuita. Calorosissima la partecipazione alla prima call: “Il concetto di squadra nelle categorie giovanili” del 30 giugno, che ha superato i 250 iscritti.
«Siamo convinti che l’attività formativa debba crescere e diversificarsi e che sia una delle priorità per le nostre associazioni, anche alla luce della riforma Coni» – spiega Flavio Ioppolo, responsabile regionale SdA Pallacanestro – «In questo momento la richiesta di formazione è molto alta e c’è una maggiore disponibilità a sperimentare anche la formazione on-line. Siamo pronti a mettere a disposizione delle nostre associazioni adeguati investimenti per rispondere alle trasformazioni, digitali e non, che questo delicato momento storico richiede». In casa Uisp Lombardia c’è grande soddisfazione per l’esito di questa iniziativa: «Alla vigilia era impensabile una partecipazione così numerosa, e i risultati confermano tutta la bontà del percorso intrapreso dall’Uisp in chiave formativa – aggiunge Federico Ioppolo, vicepresidente Uisp Lombardia e Coordinatore attività giovanili SdA Pallacanestro Uisp nazionale -. Per la prossima stagione stiamo già pianificando ulteriori iniziative per alzare ulteriormente l’asticella».
(Licia Pellegrinelli – redazione Uisp Lombardia)

TERRITORIO – Ripresa dello sport: attenzione alle scuole

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria nel nostro Paese, Uisp nazionale e i comitati regionali e territoriali sono stati avamposto nella richiesta di azioni concrete, sostegno per associazioni e società sportive, ma anche chiarimenti di fronte a ordinanze e disposizioni poco chiare o contrastanti che impedivano la regolare attività sui territori. Abbiamo rilanciato con continuità gli appelli dei Comitati Uisp, che in questi giorni si sono concentrati sui temi degli spazi scolastici e del sostegno delle amministrazioni regionali e territoriali allo sport di base, sociale e per tutti.
Una questione che ha allarmato molto le società sportive è quella dell’utilizzo delle palestre scolastiche per l’attività sportiva pomeridiana: la destinazione delle palestre scolastiche a spazi da utilizzare per attività didattica, quasi a significare che l’educazione fisica e motoria non lo sia, rischia di annullare o quasi la possibilità di praticare attività a scuola. Non solo: ad allarmare è anche la difficoltà di condividere gli spazi, come si è sempre fatto, tra società sportive e scuola: la mancanza di spazi potrebbe mettere la parola fine a troppe attività. Uisp chiede garanzie.

NAZIONALE – 5×1000 per promuovere i diritti attraverso lo sport

A causa emergenza sanitaria sono slittate le scadenze ordinarie di presentazione della dichiarazione dei redditi, ed è il momento di scegliere a chi destinare il 5 per mille. Uisp, come ente che opera nell’ambito del non profit della promozione sportiva e sociale può beneficiare di questo tipo di sostegno.
Perchè sostenere Uisp? Al centro della Uisp c’è la persona, il cittadino, le donne e gli uomini di ogni età, ciascuno con i propri diritti, le proprie motivazioni, le proprie differenze da riconoscere e valorizzare: le diverse abilità e l’attenzione alle persone disabili, le differenze di genere e di orientamento sessuale, le diverse tradizioni e l’interculturalità che ogni persona contribuisce ad arricchire.
Per questo chiediamo di sostenere lo sport sociale Uisp, le iniziative e le campagne di solidarietà, in Italia e all’estero. Per devolvere il 5 X 1000 all’Uisp è sufficiente compilare la scheda sul Modello 730 o Redditi (ex Unico), apponendo la propria firma nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale…” ed indicando il codice fiscale dell’Uisp: 97029170582.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli di VareseNews in collaborazione con UISP Varese

di
Pubblicato il 08 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore