Varese News

Locurcio eletto presidente dell’assemblea, nel primo “strano” consiglio comunale di Somma

Di solito la prima seduta è molto partecipata, ma quest'anno l'emergenza Covid ha imposto spazi e modalità particolari. Prime schermaglie per l'elezione del presidente del consiglio

Somma Lombardo generiche

Debutta il nuovo consiglio comunale di Somma Lombardo, con il giuramento del sindaco Stefano Bellaria. Consiglio tenutosi in forma particolare, causa limitazioni Covid: in sala consiliare sindaco e consiglieri eletti, in un’altra i cinque membri della giunta, in un’altra ancora i giornalisti collegati in streaming. In streaming anche i cittadini, anche se il Comune ha messo a disposizione anche la sala polivalente per chi volesse seguire la seduta in un ambiente che “ricordasse” la sala del consiglio.

Galleria fotografica

Consiglio comunale Somma Lombardo 2020 4 di 22

La seduta è stata aperta dal discorso della “consigliera anziana” (cioè la più votata della lista più votata, Pd) Alessandra Apolloni: un discorso breve ma non scontato, con richiami al valore della politica come servizio, con una citazione di Vittorio Bachelet. Apolloni ha anche dedicato un pensiero particolare ai tre giovanissimi consiglieri (Zea, Catalano e Martina Barcaro) eletti nelle file di maggioranza e opposizione.

Nella fase di ratifica degli eletti hanno votato a favore Manuela Scidurlo e l’intera maggioranza, mentre il gruppo Lega ha votato contro, contestando la ripartizione dei seggi che ha “tolto” un consigliere alla Lega.

Strano, per l’assenza di cittadini, il momento del giuramento del sindaco Stefano Bellaria, che ha poi letto il suo primo discorso, incentrato in particolare sul tema della partecipazione: «Ritengo che il risultato della partecipazione al voto, che dobbiamo puntare a migliorare tra cinque anni, sia anche da ricercare in una sana voglia di protagonismo dei nostri concittadini» (clicca qui per leggere il discorso del sindaco).

L’elezione del presidente del consiglio comunale di Somma Lombardo

Prima scadenza politica, la votazione del presidente del consiglio.

Ovvia la convergenza della maggioranza su un nome già individuato: è stato Claudio Brovelli di Sinistra per Somma a rompere il ghiaccio proponendo (in continuità con i cinque anni precedenti) il nome di Gerardo Locurcio. La Lega ha provato a incunearsi nella maggioranza proponendo la consigliera Pd Alessandra Apolloni, «persona competente, pronta a essere anche la nostra rappresentante», oltre che per il gran consenso elettorale. Manuela Scidurlo è tornata a criticare Locurcio (strascichi della precedente consigliatura) e ha annunciato la sua non partecipazione al voto, ribandendo però l’invito a Gerardo Locurcio: «Mi faccia ricredere».

Il regolamento sommese prevede la maggioranza dei 2/3 dei consiglieri: al primo voto Locurcio ha preso 7 voti, Apolloni 4, mentre 4 sono state le schede bianche. Al secondo scrutinio però il nome di Locurcio è stato condiviso anche dalla Lega e l’esponente di Somma al Centro è stato dunque eletto presidente dell’assise comunale, con undici voti (quattro invece le bianche).
Vicepresidenza al leghista Alberto Barcaro, eletto al primo scrutinio.

«Grazie a chi mi ha voluto e anche a chi non mi ha voluto, per poca fiducia alla persona e non al ruolo» ha esordito un po’ polemicamente Locurcio, contestando l’uso della parola «impresentabile» rivoltagli in passato. «Sarò il presidente di tutti, come ritengo di esserlo stato nei cinque anni precedenti».

La giunta di Stefano Bellaria

La prima discussione per la elezione del presidente del Consiglio ha dunque creato qualche scrizio. «Ma oggi è un giorno di festa» ha ribadito il sindaco, cercando di riportare un clima più sereno. Bellaria ha poi ufficializzato la giunta, nominata «con convinzione, con gioia e senza amarezza»: Stefano Aliprandini vicesindaco e assessore a Servizi sociali, giovanili e della famiglia, Raffaella Norcini assessore a Politiche educative, Cultura e tempo libero, Comunicazione, Partecipazione, Francesco Calò assessore a Pianificazione territoriale, Viabilità, Attività economiche, Turismo, Edoardo Piantanida assessore a Lavori pubblici, Ecologia, Patrimonio e arredo urbano, Sport e Barbara Vanni Bilancio, Tributi, Società partecipate.

I gruppi consiliari nel Consiglio di Somma Lombardo

Sono stati indicati i capogruppo: per Somma Civica Stefania Garbuzzi, per Somma al Centro Katia Casale, per il Partito Democratico Alessandra Apolloni, per Sinistra per Somma Claudio Brovelli, per la Lega Alberto Barcaro, per Fratelli d’Italia Manuela Scidurlo.

Il discorso di Manuela Scidurlo

Claudio Brovelli di Sinistra per Somma ha augurato buon lavoro al sindaco, Alberto Barcaro ha preso in prestito le parole dello stesso sindaco «con convinzione, con gioia e senza amarezza».
Primo intervento corposo e su diversi temi per Manuela Scidurlo, Fdi: «L’emozione è la stessa del primo giorno» ha esordito Scidurlo, protagonista di una corsa elettorale in solitaria. «Ringrazio la mia squadra, i vertici di FdI, i cittadini che mi hanno votato, il presidente di circolo Daniele Consonni». In un discorso molto politico ha difeso il suo risultato («un buon risultato»), ha riconosciuto la larga vittoria di Bellaria, ha punzecchiato un po’ anche la Lega. «Condivido la democrazia partecipata chiedendovi però di non dimenticare la democrazia rappresentativa», vale a dire il coinvolgimento anche della minoranza. Da Scidurlo anche un forte appello alla solidarietà femminile e un pensiero per i giovani, chiamati per nome «come una sorella maggiore» per l’ultima volta, visto che in futuro saranno consiglieri nominati per cognome.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 05 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Consiglio comunale Somma Lombardo 2020 4 di 22

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore