Non solo ospedale Covid, la vecchia fiera ospiterà anche il processo Mensa dei Poveri

Il Gup ha stabilito che le udienze preliminari che coinvolgono oltre 80 imputati si svolgeranno negli ampi spazi fieristici milanesi. Previsto un calendario a partire da gennaio

fiera milano

Le udienze preliminari del maxi-processo Mensa dei Poveri si celebrerà negli spazi della vecchia Fiera di Milano a partire dal 2021. I padiglioni da tempo in disuso tornano protagonisti in questi mesi di pandemia dopo che in parte erano stati trasformati in un ospedale Covid per i pazienti che necessitano di cure intensive.

I legali degli oltre 80 imputati hanno ricevuto una pec nella quale il giudice ha messo nero su bianco l’ipotesi vista la mole di imputati e relativi avvocati che vi prenderanno parte. L’idea è stata proposta per garantire il distanziamento sociale che altrimenti sarebbe impossibile da far rispettare nelle aule, seppur ampie, del tribunale di Milano.

Nel frattempo il giudice per l’udienza preliminare, in vista del primo appuntamento del 12 novembre che si svolgerà a Palazzo di Giustizia, ha chiesto ai difensori di selezionare tre di loro per predisporre il calendario. Dalla seconda udienza in avanti, invece, si potrà avere a disposizione gli ampi spazi di un padiglione fieristico per procedere con la scelta dei riti: una parte chiederà il patteggiamento, altri il rito abbreviato e altri ancora il dibattimento.

Tutti gli articoli sulla vicenda

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore