Pro Patria, le voci dopo la vittoria di Piacenza: “Questo è lo spirito giusto”

I commenti a fine partita dal "Garilli" dell'allenatore in seconda Massimo Sala e di Emmanuel Latte Lath, oggi a segno

piacenza pro patria 2020

Una vittoria cercata e meritata quella dei tigrotti a Piacenza. La commenta così Massimo Sala, oggi in panchina al posto dello squalificato Javorcic: “Molto bene dall’inizio alla fine. Dietro non abbiamo subito praticamente nulla. Abbiamo disputato una gara ordinata, attenta, impreziosita da un atteggiamento corretto e dalla cattiveria agonistica di voler reagire subito dopo lo strano ko contro la Pro Sesto. Importante non prendere gol e aver fornito questo tipo di prestazione, molto simile a quella di tre giorni fa, questa volta però per 95 minuti interi e con tre punti in più. Un plauso a chi è entrato a partita in corso che ha dato un contributo fondamentale: in questo senso non si può non menzionare il nostro prodotto del settore giovanile Davide Ferri. Già titolare in campionato e oggi addirittura al suo primo gol nei professionisti. Questo è lo spirito giusto, da parte di tutti. Sappiamo di avere un gruppo omogeneo, chi sta fuori deve fare la differenza quando chiamato in causa. Deve essere la nostra forza. Mister Javorcic è stato bravo a gestire le risorse in un calendario che è ancora molto fitto. Non possiamo abbassare la guardia”. Non si può anche perché tre tra giorni la Pro Patria sarà di nuovo in campo contro un’arcigna Albinoleffe: “E’ giusto goderci per qualche ora un successo netto come questo. Domani però saremo già a Busto per preparare un’altra partita importante e difficile, contro un avversario temibile come l’Albinoleffe che vive un ottimo momento di forma. Bravi, ma testa già a domenica”.

Parole anche per Emmanuel Latte Lath, al primo gol in campionato: “E’ una grande gioia per me. Segnare mi aiuta ad avere maggiore fiducia in me stesso, ma sono felice in primis per aver sbloccato la partita e aver dato la scossa alla squadra. Fa tanto piacere la rete a livello personal, ma la dedico ai compagni, al gruppo, che sta lavorando intensamente da inizio stagione. Cercavamo la reazione dopo la beffa di domenica, ci voleva una prestazione così e ci volevano questi tre punti d’oro che ci rilanciano e ci alzano il morale. Davanti stiamo tutti molto bene. Siamo in forma e chiunque scende in campo dal primo minuto o a partita in corso credo stia dando il proprio contributo. E’ un reparto che funziona, anche se naturalmente vanno perfezionati e potenziati tanti aspetti. Dobbiamo cercare di migliorare ancora e ottimizzare i meccanismi per fare sempre male agli avversari. I numeri dicono che siamo squadra da trasferta, in realtà anche in casa abbiamo fatto ottime partite raccogliendo meno di quanto avremmo meritato. Significa che dobbiamo fare meglio anche da questo punto di vista, a partire dalla sfida di domenica con l’Albinoleffe. Fare punti allo “Speroni” è fondamentale”.

di
Pubblicato il 11 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore