UISP Milano, prima presidente donna: è Natalia Generalova

La neo-eletta prende il posto di Michele Manno, scomparso pochi mesi fa. Ippica: niente FieraCavalli, ma proseguono le attività online. Il progetto "Sentry Sport" contro il razzismo

notiziario uisp varese

NOTIZIARIO UISP dell’11 novembre 2020

IL PROGETTO – Sentry Sport: le sentinelle in campo contro il razzismo 

Sei partner europei, uniti nella lotta alle discriminazioni attraverso lo sport. È il progetto Sentry Sport, proposto e vinto da Uisp come capofila sulla Call Erasmus + Sport Collaborative Partnership 2020, e che coinvolge, oltre all’Italia, la Danimarca, la Spagna, la Grecia, l’Austria e la Francia.
I principali luoghi dello sport (centri sportivi, impianti, palestre) sono frequentati da potenziali vittime di discriminazioni (basate sulle origini etniche, sulla religione, ecc.) e molti episodi razzisti e discriminatori avvengono proprio nel mondo dello sport, sia in campo sia negli spogliatoi.
Il fenomeno discriminatorio è sottostimato: si assiste ad un “under reporting” in cui molte vittime non riconosciute come tali, non ricevono sostegno né vengono intraprese azioni di mediazione volte a supportale.

Ed ecco perché gli operatori sportivi possono diventare delle “sentinelle” (sentry) delle discriminazioni nella prevenzione ed emersione del fenomeno, dando sostegno alle vittime, orientandole e organizzando azioni di mediazione dei conflitti. Per fare ciò, la rete di realtà coinvolte, oltre all’Uisp, ISCA (Danimarca), Red Deporte y Cooperacion (Spagna), Koinsep endrasei (Grecia), VIDC (Austria), EFUS (Francia), promuoverà l’empowerment degli operatori sportivi al fine di consentire l’acquisizione di sensibilità e competenze specifiche per la raccolta di segnalazioni e testimonianze di episodi e comportamenti razzisti e l’organizzazione di eventi di mediazione dei conflitti.
I paesi partner istituiranno e gestiranno una rete, condividendo le buone pratiche e costruendo una conoscenza di base, affinando la capacità di combattere le discriminazioni attraverso lo sport per condurre un’azione di advocacy nei confronti dei politici di tutta Europa.

IPPICA – Salta FieraCavalli? L’impegno continua on line

L’impegno dell’Uisp per il benessere di cavalli e cavalieri prosegue senza sosta, anche se le recenti disposizioni Dpcm hanno costretto gli organizzatori ad annullare la 122a edizione di FieraCavalli, che si sarebbe dovuta tenere a Verona nei week-end dal 5 all’8 novembre e dal 13 al 15 novembre, a cui avrebbe dovuto partecipare anche Uisp. FieraCavalli ha così lanciato un programma di talk in live streaming, interviste e contenuti on demand per i 200mila appassionati della Fiera, ed anche le attività equestri Uisp hanno deciso di mettere in piedi un programma di incontri on line, attraverso cui mantenere il contatto con i centri ippici e presentare le ultime novità.
In questo programma di eventi si inserisce l’incontro di venerdì 20 novembre, incentrato su sicurezza dei centri ippici ed emergenza covid 19. L’appuntamento è sulla pagina Facebook Uisp nazionale, il titolo dell’incontro è “La sicurezza per l’attività equestre Uisp: tra responsabilità, protocolli e tutele Covid-19”. Interverranno gestori di impianti equestri Uisp, rappresentanti di Marsh assicurazioni ed Ecopneus e Fabrizio Forsoni. Ma non è l’unico appuntamento: scoprili tutti su www.uisp.it.

CONGRESSI – Milano: Natalia Generalova è la prima donna presidente

Una nuova era è cominciata per il Comitato territoriale Uisp Milano, con l’elezione di una donna al vertice, avvenuta martedì 10 in apertura dei lavori congressuali, in sostituzione di Michele Manno, scomparso pochi mesi fa: «Sono onorata di essere stata eletta Presidente del Comitato Uisp Milano – spiega Natalia Generalova, prima donna che assume la presidenza del Comitato meneghino – l’onore è ancora maggiore visto che prendo il testimone del grande uomo che è stato Michele Manno. Presiedere un Comitato come quello di Milano vuol dire ambire all’eccellenza, perché solo raggiungendo grandi risultati si può rendere giustizia a una città verso la quale tutta Italia guarda come esempio. Nei prossimi quattro anni lavoreremo per innovare, migliorare e continuare a essere sempre di più un punto di riferimento per tutto il mondo dello sport della città Metropolitana di Milano. Uniti affronteremo le avversità e ci proietteremo verso il rilancio dell’intero settore sportivo milanese».
(Claudio Bonato – uff.stampa Uisp Milano)

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli di VareseNews in collaborazione con UISP Varese

di
Pubblicato il 11 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore