Vaccini anti-influenzali introvabili, “ennesimo errore di Regione Lombardia”

Il Movimento 5 Stelle denuncia anche in generale le carenze delle strutture pubbliche che finiscono a favorire il privato

Regione Lombardia

«Regione Lombardia si è fatta cogliere impreparata anche sui vaccini anti-influenzali»: è la denuncia del Movimento 5 Stelle, su un tema molto sentito dai lombardi e che anche VareseNews ha raccontato in queste settimane.

I problemi sono reali, le segnalazioni numerose. E inevitabilmente non poteva che trasformarsi anche in polemica politica:

«Purtroppo si ripetono gli stessi errori commessi nella prima fase della gestione dell’emergenza Covid» attacca Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle. «Regione Lombardia si è fatta cogliere impreparata anche sui vaccini anti-influenzali: basti pensare che la Giunta ha ordinato l’acquisto di 150mila dosi provenienti dall’India a un dentista di Bolzano non iscritto nell’elenco degli intermediari abilitati. I Nas e la Guardia di Finanza stanno indagando. Ma intanto molti cittadini restano senza vaccini”.

Il consigliere regionale Erba denuncia poi in generale le «mancanze della sanità pubblica» e il rischio che questa possa «spianare la strada alla sanità privata». E cita l’esempio dell’ospedale privato che propone «90 euro per un semplice consulto telefonico e 450 euro per una visita a domicilio»: «Un modo per fare cassa approfittando dello stato di necessità».

«In Lombardia sta diventando sempre più evidente il trattamento differenziato tra chi ha i soldi e chi non ne ha. Un doppio binario tra sanità pubblica e sanità privata. I cittadini stanno pagando a caro prezzo certe scelte della Giunta che non garantiscono un servizio efficiente».

«A breve in Consiglio Regionale si riaprirà la discussione sulla Legge Regionale 23/05 ovvero la riforma socio-sanitaria in Lombardia. Serve dimostrare in questa occasione un reale cambio di rotta. La sanità pubblica nella nostra regione va rilanciata perché curarsi non deve essere un lusso concesso solo ai pochi che se lo possono permettere», conclude Raffaele Erba.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore