Varese News

Gallarate premia 185 studenti meritevoli

Sono aumentati gli studenti con voti alti e viene aumentata anche la cifra a disposizione per borse di studio, da 25mila a 39mila

comune gallarate municipio apertura

Nella mattinata di lunedì la giunta comunale di Gallarate ha approvato la delibera per il riconoscimento delle borse di studio per merito riservate agli alunni gallaratesi diplomati delle scuole secondarie di primo e di secondo grado.

Rispetto agli anni precedenti lo stanziamento è stato incrementato di quasi 15mila euro, passando da 25mila a 39mila, il che consente di garantire 150 premi per le scuole medie e 35 per le superiori.

«In un momento difficile come questo, in cui ognuno di noi è chiamato a svolgere il proprio ruolo con impegno e sacrificio, è giusto premiare gli alunni che si sono distinti nello studio: premiare il merito significa valorizzare il buon esempio fornito da questi ragazzi» ha commentato l’assessore ai Servizi Educativi Massimo Palazzi.

In effetti le motivazioni indicate in delibera esprimono questa convinzione, precisando che l’attribuzione di borse di studio valorizza e riconosce il merito scolastico e sottolinea l’impegno dello studente, facendolo risaltare e rafforzando la sua propensione all’eccellenza; con particolare riferimento all’anno scolastico 2019-2020, risulta ancor più significativo considerare e valorizzare l’impegno dimostrato dagli studenti nell’affrontare le nuove condizioni rappresentate dalla didattica a distanza e dalla separazione fisica da compagni e insegnanti e pertanto premiare coloro che hanno perseguito l’eccellenza, nonostante tutte le problematiche legate alla situazione emergenziale derivante dalla pandemia, che ha segnato una parte significativa del percorso scolastico.

Un esempio positivo, nella direzione della capacità di adattarsi ad una mutata situazione educativa e sociale, che probabilmente diventerà parte ineliminabile dei futuri percorsi educativi, poiché, come ha evidenziato il sindaco Andrea Cassani «è compito di una amministrazione sensibile ed attenta contribuire ed essere parte di questa importante finalità civica e sociale. Quest’anno abbiamo avuto un incremento delle licenze con voti pari o superiori a 9/10 e maturità a pieni voti (100/100) e pertanto ci è sembrato corretto non ridurre l’importo del premio a causa un numero maggiore di studenti, ma incrementare lo stanziamento complessivo per garantire a ognuno l’importo pieno della borsa di studio».

«Auspico che il superamento dell’attuale situazione pandemica – prosegue Palazzi – consenta al più presto lo svolgimento della cerimonia solenne di conferimento delle borse di studio ai meritevoli, che coinvolgerà anche gli studenti dello scorso anno scolastico 2018/2019».

A loro era già stato inviato un messaggio di apprezzamento dal sindaco e dall’assessore, con il seguente testo:

Gallarate, Giugno 2020.
Care Ragazze e cari Ragazzi,
oggi ricevete “a distanza” un riconoscimento per i vostri meriti scolastici e i buoni risultati che avete ottenuto, ma speriamo di potervi incontrare presto per una adeguata cerimonia.
Si potrebbero spendere molte parole sull’importanza di valorizzare i talenti di ognuno e sulla meritocrazia, invocata così spesso da diventare un termine svalutato del suo significato più profondo.
Vorremmo invece invitarvi a effettuare un cambio di prospettiva: noi oggi non vi stiamo premiando perché avete conseguito una votazione alta, ma vi stiamo consegnando un seme, che dovrete piantare nel terreno buono, che avete dimostrato di avere.
Non è quindi un premio, ma un impegno, una dimostrazione di fiducia nei vostri confronti perché possiate, fra qualche anno, tornare con i frutti di questo seme e dimostrare di aver meritato il ruolo di buon esempio, che vi auguriamo di mantenere sempre nella vostra vita.
Ad maiora!

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore