Una settimana da record per lo sport femminile

Matilde Villa sotto canestro, Sara Gama all'Assocalciatori, Stephanie Frappart arbitro di Champions. Cronache di giorni tinti di rosa - Domenica 20 c'è "Capovolgiamo il mondo" - Tesserati UISP assicurati anche a casa

notiziario uisp varese

NOTIZIARIO UISP del 9 dicembre 2020

PARITÀ – Donne e diritti nello sport: più spazio al mondo femminile

Buone notizie dal fronte del mondo rosa sportivo. «Qualcosa si muove anche nel mondo sportivo – dice Manuela Claysset, responsabile Politiche di genere e diritti Uisp – tanti piccoli grandi fatti che dovrebbero essere la normalità. È importante però sottolinearli, perché il percorso dei diritti e della parità di genere nello sport è ancora lungo”.
Lunedì 30 dicembre la calciatrice Sara Gama, difensore della Juventus e della nazionale italiana femminile, è diventata la vicepresidente dell’Associazione Italiana Calciatori. Sarà la prima donna a ricoprire un ruolo fondamentale all’interno dell’Assocalciatori. Il suo programma si basa su sostenibilità, solidarietà, trasparenza e programmazione. Un messaggio forte e di rinnovata speranza al mondo femminile sportivo.
Una notizia positiva viene dal calcio francese, dove Stephanie Frappart è stata la prima donna ad arbitrare una partita dell’UEFA Champions League, tra Juventus e Dinamo Kiev lo scorso 2 dicembre. La Frappart arbitra dall’età di 13 anni, e sta vivendo una rapida ascesa che, dopo il ruolo di direttrice del Dipartimento amministrativo della FSGT (Fédération sportive et gymnique du travail), con cui Uisp collabora attivamente da diversi anni, l’ha portata ad arbitrare un match maschile già nel 2014, dirigendo la sfida di Ligue 2 tra Niort e Brest.
Settimana importante anche in termini di prestazioni sul parquet cestistico. Matilde Villa, giocatrice della Limonta Costa Masnaga, in Serie A1 femminile. Matilde ha registrato una prestazione mai vista in 100 anni di pallacanestro italiana sia maschile che femminile, mettendo a segno 36 punti (in 34 minuti) stabilendo il record di punti segnati alla sua età. L’anagrafe dice 15 anni.
Una settimana “da record” che ci auguriamo possa ripetersi sempre più spesso.

NAZIONALE – Domenica 20 dicembre “Capovolgiamo il futuro” insieme

Un grande evento on line, interdisciplinare e capace di dare speranza per il futuro: sarà tutto questo e anche di più “Connessi per Domani – Capovolgiamo il Futuro”, l’evento web dei Settori Pattinaggio, Ginnastiche e Danza UISP che andrà in onda il 20 dicembre dalle 9,30 sui canali Facebook e Youtube UISP.
Sono tantissimi i video arrivati alla redazione Uisp nazionale per partecipare all’evento fiume che avrà come principale scopo quello di far sentire ancora una volta lo spirito dello sport per tutti, unito alla passione per il movimento artistico, dalla ginnastica al pattinaggio, con esperienze emozionanti e ricche di espressività. Il filo conduttore sarà il prossimo Natale, unito da un sentimento di speranza e rinascita. I video si alterneranno tutto il giorno sui canali associativi, intervallati dagli interventi dei dirigenti nazionali con varie riflessioni sul mendo sportivo a tutto tondo.
Sport e riflessione, arte e movimento, per una grande festa targata Uisp in grado di farci guardare al futuro in modo “capovolto” per scoprire, attraverso un nuovo punto di vista, le possibilità che esistono anche nei momenti bui.

NAZIONALE – Con la tessera Uisp sono assicurati anche gli allenamenti in casa

In piena pandemia, in cui è buona regola restare i più possibile in casa, Uisp non lascia soli i propri tesserati. Lo fanno i vari comitati e asd, proponendo attività e corsi on line con strumenti come Zoom o Whatsapp, ma lo fa anche l’associazione a livello globale, garantendo la protezione della propria polizza assicurativa anche per la pratica sportiva “domestica”.
«Tutte le garanzie di polizza di cui alla vigente Convenzione Uisp-UnipolSai Assicurazioni, legata automaticamente al Tesseramento Uisp per il tramite del Broker Marsh – come scrive il Gruppo Redazionale Pagine Uisp nel sito web di Uisp nazionale – devono intendersi operanti anche per le attività sportive svolte presso l’abitazione del/della tesserato/a Uisp sotto forma di allenamento autorizzato dalla singola associazione/società sportiva affiliata o dal singolo Comitato Uisp.
Una copertura che resta valida “a condizione che le attività svolte a casa siano riconducibili a programmi di allenamento rientranti in quelli previsti dalla disciplina sportiva”.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli su VareseNews

di
Pubblicato il 09 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore