Varese News

Anche a Gallarate si può firmare per “Anagrafe antifascista”

Si tratta di una Legge d'iniziativa popolare lanciata dal sindaco di Stazzema, il paese dove nel 1944 i nazisti guidati da fascisti locali fecero 560 morti. La proposta è depositata anche in Comune a Gallarate

Generica 2020

Anche a Gallarate è attiva la raccolta di firme a sostegno della proposta di “Anagrafe antifascista”: una iniziativa lanciata il 20 ottobre 2020 dal sindaco di Sant’Anna di Stazzema, Comune martire della Resistenza e che integra una proposta di Legge di iniziativa popolare.

La raccolta firme è attiva in tutta Italia ed è stata promossa dal Maurizio Verona, il sindaco di Stazzema, il Comune in provincia di Lucca che nel 1944 fu teatro del massacro di Sant’Anna di Stazzema, il paesino dove i nazisti (guidati da fascisti locali) fecero 560 morti civili.
La proposta di Legge d’iniziativa popolare è dedicata a “Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti al fascismo e al nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti”.

“Perché una Anagrafe antifascista nel 2018? Perché sta succedendo qualcosa di preoccupante. Si riaffacciano simboli, parole, atteggiamenti, gesti ed ideologie che dovrebbero appartenere al passato. Non solo. Si fanno largo sentimenti generalizzati di sfiducia, insofferenza, rabbia, che si traducono in atteggiamenti e azioni di intolleranza, discriminazione, violenza verbale. In rete e sui social media, sulle testate giornalistiche, nelle dichiarazioni politiche come nei bar e nelle strade. Principi che credevamo forti e stabili e che ci sembrano in pericolo. Sottoscrivere la Carta ed aderire all’Anagrafe significa prendersi un impegno per la democrazia e a sostegno dei valori della nostra costituzione”.

La proposta è stata depositata anche settimana scorsa al Comune di Gallarate, all’Ufficio Anagrafe, Stato Civile ed Elettorale.
Per firmare bisogna prendere appuntamento presso gli uffici dal sito del Comune, seguendo servizi online-prenotazione sportelli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore