Varese News

“Il vostro ricordo rimarrà nei nostri cuori”: l’addio di Samarate a Erica Mosca e Lorenzo Landenna

La comunità di Samarate ha salutato per l'ultima volta i due scialpinisti morti tragicamente al Devero: "Sarete sempre nei nostri cuori, non vi dimenticheremo mai"

funerali Erica Mosca e Lorenzo Landenna

«Noi siamo qui perché siamo convinti che le loro vite sono vite che rimangono, cercando di guardare oltre la morte. Noi dobbiamo scorgere oltre la freddezza di queste bare per vedere i loro visi nella beatitudine del Signore». Queste le parole del parroco di Samarate, don Nicola Ippolito, al funerale di Erica Mosca e Lorenzo Landenna, di fronte a una comunità commossa e attonita per la morte dei due concittadini.

I due scialpinisti sono morti settimana scorso all’alpe Devero in un tragico incidente, travolti dalla slavina. Alla funzione, svoltasi nella parrocchia di Samarate sabato 23 gennaio, in rappresentanza dell’amministrazione comunale hanno partecipato il sindaco Enrico Puricelli e le assessore Nicoletta Alampi e Maura Orlando, insieme alla presidentessa del consiglio comunale, Rossella Caligiuri.

“Addio alla nostra Green Lady”

«Vorrei pronunciare solo poche sentite parole a nome della amministrazione e città che si stringono commossi attorno alle famiglie – ha ricordato Puricelli, commosso dall’emozione – Erica era sempre sorridente e piena di vita, conosciuta da tutti per il suo lavoro, svolto con professionalità, e per il suo cuore: una donna splendida che l’intera comunità non potrà mai dimenticare. Amica mia, addio, la morte ti ha strappato troppo presto alla vita: vivi nei miei pensieri mentre una parte di te si allontana silenziosamente con il vento. Proseguite insieme verso un nuovo cammino, il vostro ricordo rimarrà sempre vivo nei nostri cuori».

Tanti i ricordi e le dimostrazioni d’affetto verso Erica e Lorenzo da parte della famiglia e degli amici, ancora increduli e scioccati per l’accaduto: «Avete sempre condiviso l’amore per la vita, restituendo tanto agli altri in una delle forme più belle dell’amore, ovvero l’amicizia. Avremo sempre il vostro calore».

Erica, “storica” farmacista della città, sorridente e sempre al servizio degli altri:  «Era bello andare insieme al nostro gruppo a pulire i boschi, eri tu a trascinare tutti con la tua energia. Non so come ce la farò senza di te», ha ricordato la consigliera comunale Piera Primerano; mentre Lorenzo ha sempre «dimostrato a tutti come si vive con le proprie passioni, ci hai sempre trascinato a lasciarci andare con allegria e spensieratezza. Ora ritorna a casa e stai vicino alle meraviglie della tua vita, Beatrice e Matteo, che hanno tanto bisogna di te».

I due hanno condiviso con i propri cari l’amore per la vita «restituendo tanto agli altri, in una delle forme più belle dell’amore: l’amicizia. Avremo sempre il vostro calore».

«Te ne sei andata a modo tuo, sulla tua Alpe Devero che tanto amavi, su quel verde coperto di bianco, con il tuo compagno. Lasci tutti con un vuoto enorme nel cuore. In quest’anno difficile sei stata il faro della comunità e del gruppo 68, facendo sentire uniti il gruppo di noi coscritti», l’hanno salutata i coscritti.

 

 

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 23 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore