Varese News

La nonna racconta con l’arte: “I baffi del Signor Dalì”

Illustrata da ritratti e da una trentina di opere di Salvador Dalì la nuova favola originale scritta da nonna Angela per avvicinare i bambini all'arte

Generica 2020

La nuova originale favola d’arte scritta dalla nonna (ed ex docente) Angela Fiegna per avvicinare i suoi nipotini, e tutti i piccoli lettori di VareseNews al mondo dell’arte, ha come protagonista Salvador Dalì. O meglio i suoi inconfondibili baffi sottili e le potenti immagini da lui dipinte, intrecciate insieme in modo fantasioso per un racconto fatto di viaggi, amore e difficili convivenze, tra spazio e tempo, sogni e realtà. 
I baffi del signor Dalì” è infatti il titolo di questa favola che prende spunto da due vere passioni di Dalì, per i gatti e per Gala, per costruire una storia narrata da una trentina di tele da lui dipinte assieme a qualcuna dei suoi più famosi ritratti.

La scoperta, la ricerca del proprio posto, che magari non è poi così lontano dal punto di partenza, la capacità di risolvere gelosie e conflitti sono temi vicini ai bambini che le opere di Dalì aiutano a raccontare in questa favola originale.
L’auspicio è che anche questa volta, com’è stato con “Gli amici del signor Van Gogh“, “Cornelio e il mago Escher“, “Il naso del signor Magritte” e prima ancora con “Leonardo curioso“, i bambini possano rimanere affascinati dalle opere del grande pittore e che cresca in loro l’amore per l’arte e la voglia di saperne un giorno qualcosa di più.

La nonna racconta con l’arte: Leonardo

di
Pubblicato il 05 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore