Neos Air, Delta Air Lines e Alitalia: i voli Covid-free a Malpensa e Linate

Cina, Stati Uniti e destinazioni nazionali: la strategia dei "corridoi sanitari" delle compagnie aeree che scommettono sui voli Covid-free

Malpensa Generiche

I voli Covid-free (o Covid tested) possono essere la soluzione per il mercato dell’aviazione? Al momento non ci sono risposte chiare, ma alcune compagnie aeree da un paio di mesi stanno adottando la scelta di attuare dei corridoi sanitari per volare in sicurezza.

Come funziona? I passeggeri possono salire a bordo dopo aver eseguito il test antigenico rapido poco prima dell’imbarco, oppure dopo aver presentato la certificazione di un tampone molecolare (test Pcr) o antigenico effettuato nelle 72 ore precedenti la partenza.

Malpensa – Nanchino

Da Malpensa Neos Air opera verso Nanchino con i voli Covid-free internazionali ormai da fine novembre. Per poter decollare, la normativa cinese richiede il  tampone molecolare e il test sierologico entro 48 ore dalla partenza; la compagnia Alpitour ha aggiunto un terzo tampone rapido, da effettuare poco prima del check-in.

Una volta atterrati a Nanchino, è previsto un ultimo tampone che possa riconfermare la negatività dei passeggeri al Covid-19. Il volo diretto è l’unico, attualmente, a mantenere i contatti tra i due paesi.

Linate – Fiumicino

Anche per la tratta Linate – Fiumicino Alitalia ha predisposto dei voli Covid-free all’interno del territorio nazionale per collegare Roma e Milano. Questa soluzione verrà portata avanti dalla compagnia di bandiera fino al 31 gennaio.

Da Linate, per ora, ci sono due aerei al giorno diretti verso l’aeroporto di Fiumicino e viceversa da Roma verso Linate.

USA – Fiumicino

Se dall’aeroporto del Varesotto si vola verso la Cina, dall’America si atterra a Roma: Delta Air Lines da metà dicembre sta operando dei voli Covid-free da Atlanta a Fiumicino. «Saremo il primo scalo in Europa ad attivare corridoi sanitari sicuri con voli “Covid tested” con alcune destinazioni negli Stati Uniti — spiega in una nota AdR, la società di gestione — sostituendo per i viaggiatori l’imposizione della quarantena fiduciaria all’arrivo in Italia grazie alla collaborazione con Alitalia e Delta», riporta il “Corriere”.

Si tratta di un collegamento unilaterale, pertanto Delta Airlines non opera da Roma verso l’aeroporto statunitense; inoltre, non sono voli turistici, ma dedicati solo a chi si deve spostare per necessità comprovate.

Sempre allo scalo romano, a dicembre è atterrato il primo volo Covid-free di Alitalia proveniente da New York: tutti i passeggeri si sono sottoposti a un tampone rapido prima di partire. Diversamente dalla tratta Atlanta – Roma, dalla capitale si potrà volare verso l’aeroporto John Fitzgerald Kennedy con tre frequenze a settimana. Per chi arriva dagli States e dall’Italia non c’è l’obbligo di quarantena.

 

 

 

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 12 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore