Varese News

A Lonate Pozzolo i percettori di reddito di cittadinanza lavorano in comune e in biblioteca

Servizio di accoglienza e misurazione della temperatura, servizi quanto mai essenziali nei luoghi pubblici in tempi di Covid: queste le mansioni dei percettori del Reddito di cittadinanza a Lonate Pozzolo

Lonate Pozzolo generica

Accoglienza e misurazione della temperatura per chi entrerà in municipio: sono i compiti assegnati a chi riceve il Reddito di cittadinanza a Lonate Pozzolo.

Si chiamano Puc, Progetti Utili alla Collettività, e richiedono non poco lavoro ai Comuni, per metterli “a regime”, come avevamo raccontato in una inchiesta nei mesi scorsi. Risale alla fine della settimana scorsa, inoltre, l’avvio di tre progetti a Castano Primo, due impiegati nelle scuole e uno in un lavoro di manutenzione mantenimento del decoro al parco comunale (green project).

Il primo progetto nella città vicino a Malpensa è partito oggi, lunedì 26 aprile, come racconta l’assessora alle Politiche sociali, Melissa Derisi: «Oggi e domani partiranno i primi due progetti: le persone selezionate lavoreranno in Comune, occupandosi dell’accoglienza e della misurazione di temperatura».

Giovedì 29 aprile, invece, verrà avviato il terzo e lavorerà in biblioteca, le mansioni saranno simili: misurazione della temperatura all’ingresso e sistemazione dei volumi.

«Partiamo un po’ in ritardo – continua Derisi – perché con la zona rossa di marzo e aprile non abbiamo potuto fare gli incontri di formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro»; inoltre, non tutti i percettori erano ben attrezzati per fare formazione a distanza.

Questi primi progetti si sposano con le logiche della sorveglianza e del rispetto delle regole da mantenere in tempi di Covid. Inoltre, l’obiettivo dell’amministrazione Rosa è offrire a chi percepisce il Rdc una possibilità per restituire un servizio alla comunità, in modo da non “scadere” nel mero assistenzialismo.

«A breve partiranno gli altri Puc; stiamo facendo altri colloqui, quindi il numero di quanti impiegheremo è ancora da definirsi», conclude l’assessora.

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 26 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore