Varese News

La rotonda di Tornavento ferma per un’eredità

In consiglio comunale le modifiche al piano opere pubbliche di Lonate. Una domanda dell'opposizione "svela" il blocco del cantiere su via Del Gregge a causa di un "intoppo burocratico"

Lonate Pozzolo generica

Il rifacimento di viale Rimembranze e quello delle scuole Volta sono entrati a modificare il Piano opere pubbliche 2021-2023 di Lonate Pozzolo, votati dal consiglio comunale di ieri, lunedì 17 maggio.

Il piano modificato era già stato presentato in commissione Lavori Pubblici, Urbanistica, Gestione Territorio ed Ecologia a inizio mese dall’assessore alla partita, Luca Perencin.

«Inseriamo due modifiche nel piano. Una, invece, era presente nel piano 2020 ma poi non attuata anche a causa della crisi dovuta al Covid-19: è stato un anno complesso anche per la gestione delle opere pubbliche, che hanno visto delle difficoltà per la progettazione; ma ci sono state note positive come l’arrivo dei contributi statali – regionali con la realizzazione di opere. Queste cose hanno stravolto i piani perché i contributi arrivano in questo periodo, sono finalizzate a tipologie di lavoro ristrette, ci vogliono progetti tecnici di professionisti interni ed esterni: per dare loro centralità e non perderli, il rifacimento è slittato a quest’anno, perché si sono realizzate altre cose», ha spiegato Perencin.

La prima modifica riguarda proprio viale Rimembranze, che coinvolge la riasfaltatura, la piantumazione degli alberi e la sistemazione dei marciapiedi, attenendosi al progetto originario – come già specificato in commissione.

Il rifacimento delle scuole Volta è la novità inserita nel piano: «Grazie a dei contributi statali del 2019, verranno effettuati dei lavori di efficientemente energetico, messa in sicurezza e riqualificazione: abbiamo voluto continuare il discorso di relamping e fotovoltaico delle scuole, quindi rifacciamo i serramenti delle scuole Volta, che avevano ancora quelli originari. Lo scorso inverno ci sono stati dei problemi “cronici” legati a spifferi e spese di riscaldamento elevate, abbiamo deciso di affrontare il finanziamento delle scuole». Si interverrà, dunque, su sei facciate grandi e sulle facciate laterali, più piccole, con serramenti di nuova generazione e con una maggior sicurezza nel funzionamento delle tapparelle. 

 

Lonate Pozzolo vota il bilancio di previsione e il piano opere pubbliche 2021-2023

“Nel piano non sempre vediamo i progetti nel dettaglio”

Dalle file dell’opposizioni, Mauro Andreoli, che ha ritenuto «positivo» l’impegno dell’assessorato e dell’ufficio nello sfruttare i finanziamenti pervenuti a Roma nel poco tempo messo a disposizione per presentare il progetto. Se alcune opere di manutenzione sono state giudicate positive, il consigliere boccia la presentazione dei progetti nel piano: «È stato detto fin dall’inizio del mandato di questa amministrazione che le opere pubbliche dovevano avere all’interno dei progetti dettagliati: la programmazione c’è, ma non vediamo sempre i progetti veri e propri; spesso sono accennati. Spero che in futuro i progetti possano essere vagliati più nel dettaglio, in modo da poter dare un apporto costruttivo».

Andreoli ha poi chiesto informazioni sulla rotonda di Tornavento, che era stata «approvata, progettata e finanziata: vorrei avere dei lumi perché mi pare non ci sia nulla di iniziato».

«Sulla rotonda siamo legati a un fattore di tipo legale», ha risposto Perencin, riepilogando la situazione: «Per poter procedere con i lavori dobbiamo avere la disponibilità delle aree, che era già stata data in maniera formale ma c’è stato un inconveniente. Purtroppo uno dei proprietari del lotto è deceduto e lo ha lasciato in eredità a una persona che è disabile e ha bisogno di un tutore. È stato quindi nominato un giudice tutore che deva fare la disposizione dei beni: quindi siamo ancora legati a questo processo. Tutti gli altri parenti sono pronti a cedere l’area, ma deve esserci l’approvazione di tutti e 12. Abbiamo già fatto diverse osservazioni per non tenere bloccata un’opera pubblica per un metro quadro, ma dobbiamo attendere».

Al momento della votazione, la maggioranza ha espresso voto favorevole. Tra le file della minoranza, i consiglieri Ausilia Angelino, Mauro Andreoli, Davide Regalia hanno espresso i loro voti contrari, mentre Michele Rusconi (Grande Nord) ha votato a favore delle modifiche.

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 18 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore