Varese News

Corazon a Cuba, da Malpensa partono gli aiuti della Cgil per il popolo cubano

Sindacato e associazioni hanno messo insieme 200 metri cubi di aiuti in materiale sanitario

aiuti Cuba Malpensa

Duecento metri cubi di materiale sanitario destinato al popolo cubano: un aereo intero di aiuti, decollato dall’aeroporto di Milano Malpensa. È la solidarietà concreta offerta dalla Cgil con l’iniziativa nazionale a sostegno di Cuba.

Galleria fotografica

aiuti Cuba Malpensa 4 di 6

«Un risultato straordinario ottenuto in un solo mese grazie alla solidarietà di tante organizzazioni, enti, lavoratori, lavoratrici, iscritti al sindacato, cittadini, studenti, pensionati» spiegano dalla Cgil.

L’iniziativa umanitaria si chiama ‘Poniendole corazon a Cuba’ promossa dal coordinamento di Aicec, in collaborazione con Cgil, Ctc e Conaci.

È un aiuto speculare a quello dato da Cuba nel 2020: «Una grande azione di aiuto reciproco con Cuba che poco più di un anno fa – ricorda la Confederazione – supportò l’Italia, in piena pandemia, con la professionalità e l’esperienza di 61 operatori sanitari della brigata Henri Reeve. Un’azione di sostegno ben riassunta nel nostro slogan ‘Ieri ci avete aiutato voi, oggi tocca a noi’ che ci ha permesso di raccogliere 280mila euro e di comprare: 151 respiratori polmonari; 41 concentratori di ossigeno doppia via in grado di produrre ossigeno per 82 pazienti; 6.000 dosi di Atracurio farmaco monodose per l’intubazione del paziente (farmaco salvavita); 300 maschere CPAP; 5.000 cicli di antibiotici ospedalieri per co-morbilità; 72.000 test rapidi per il Covid-19; migliaia di farmaci generici per adulti e migliaia di farmaci generici per bambini; 80.000 FFP2; 530.000 mascherine chirurgiche; 80.000 siringhe; 40.000 guanti; 30.000 gel mani ospedalieri».

L’invio del materiale è stato affidato a Neos, compagnia di base a Malpensa che opera anche la rotta charter verso Cuba.

Nella spedizione ci sono test rapidi anti-Covid, mascherine, antibiotici: materiale che serve ad un Paese stretto nella morsa della pandemia e dell’embargo dagli Usa. Al di là di ogni considerazione politica, il sostegno diventa necessario per un popolo stremato in una fase aggressiva della pandemia: una precedente spedizione a favore del popolo cubano era stata curata da una serie di operatori della sanità privata, nel cuore d’agosto.

aiuti Cuba Malpensa

La campagna, avviata il 24 luglio, in un mese ha raccolto 290mila euro grazie a una straordinaria mobilitazione nazionale che ha visto protagoniste tutte le sedi confederali Cgil, federazioni di categoria, Spi, Federconsumatori, Auser, Sunia, Silp, Arpaa.
L’iniziativa di solidarietà non si ferma: «La campagna di solidarietà proseguirà. Prossimo obiettivo: un secondo invio di farmaci e dispositivi sanitari già nel mese di settembre. Le donazioni continueranno ad essere raccolte nel conto corrente (iban: it22w0103003201000002777900), intestato a Cgil nazionale. La causale da indicare è Cgil Cuba», conclude il sindacato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Agosto 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

aiuti Cuba Malpensa 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore