Varese News

Su viale Milano a Gallarate il centro vaccinale porterà “3-4 mila auto in più al giorno”

Oggi sul viale passano 50mila auto al giorno, l'aggiunta del traffico diretto all'hub vaccinale potrebbe causare disagi, ma il tema è allo studio. L'ipotesi è di partire dopo il 10 gennaio

casermone II 2° deposito centrale Gallarate

Il grande hub vaccinale massivo al “casermone” di Gallarate porterà «3-4mila auto al giorno» su viale Milano. Ed è per questo che il Comune guarda con attenzione all’impatto dell’hub sulla viabilità cittadina: il tema è tornato in apertura del consiglio comunale di lunedì 22 novembre.

È stato il sindaco Andrea Cassani, aprendo la seduta in fase di comunicazioni, a tornare subito sulla «ipotesi» di centro vaccinale e tamponi che sì «dovrà essere accettata da Regione Lombardia come soggetto finanziatore», ma che sembra già ben avviata come operazione, tanto che si ipotizza la apertura «dal 10 gennaio» (attualmente le prenotazioni di terza dose a gennaio vengono indirizzate ancora sui vari ospedali: Sant’Antonio Abate, Circolo di Varese, ecc).

«Ribadisco l’importanza della campagna vaccinale, ma come amministratori siamo attenti agli altri aspetti. Indubbiamente 3-4mila persone ogni giorno sono un numero di veicoli importante: oggi viale Milano tra largo Boccherini e largo De Gasperi è la via gallaratese più trafficata, ha circa 50mila veicoli al giorno». 

L’hub potrebbe arrivare a 5mila persone “trattate” ogni giorno e su questa base Cassani ha indicato la stima: «3, 4 o 5mila auto in più sarebbe un aumento significativo.  È possibile che nelle ore di punta ci siano delle conseguenze sul traffico. È un rischio, ma nei prossimi giorni vi saranno tavoli dedicati, anche con l’Ufficio Viabilità del Comune che comunque è già intervenuto anche all’ultimo incontro preparatorio». Obiettivo: «Scongiurare che ci sia una congestione nelle ore di punta».

Ecco come funzionerà l’hub di Gallarate, per vaccini e tamponi

Anche dalle file dell’opposizione è emersa l’attenzione al tema: il consigliere del Pd Luca Carabelli ha chiesto la convocazione di una Commissione Lavori pubblici sul tema. Una comunicazione già programmata, che tutto sommato ha trovato consonanza nell’attenzione al tema da parte dell’assemblea civica (invece molto divisa su altro).

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 23 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore