Varese News

Troppa attesa all’anagrafe a Gallarate. “Quando si tornerà a tempi normali?”

Il consigliere di Città è Vita Cesare Coppe solleva il problema dei tempi per gli appuntamenti per documenti e certificati. Con una interrogazione in consiglio chiede quando si tornerà all'apertura normale dell'ufficio e a tempistiche normali

gallarate generico

Quando si tornerà a «ordinari tempi di attesa per gli appuntamenti» all’anagrafe di Gallarate? Il tema verrà portato in consiglio comunale – con una interrogazione a risposta immediata – da Cesare Coppe, consigliere di minoranza, del gruppo Città è Vita. Una richiesta di chiarimenti e di analisi di un problema emerso soprattutto dopo l’estate quando – alla scadenza delle proroghe dei documenti in periodo Covid – a Gallarate come in altre località le liste di attesa per l’anagrafe sono diventate lunghissimi.

Ora Coppe chiede chiarimenti a partire da un dato: il Consiglio dei ministri ha previsto che a partire dal 15 ottobre la modalità ordinaria di lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni torni ad essere quella in presenza, ma «a tutt’oggi gli orari dell’Ufficio anagrafe risultano limitati a 4 mattine su appuntamento ed una mattina senza appuntamento per n. 70 ticket». Le liste d’attesa rimangono lunghe, così come lunghe erano già a settembre le file di chi al martedì mattina (unico giorno di accesso senza appuntamento) si presenta per ottenere il “numerino” e poter rifare così carta d’identità o altri documenti.

Peraltro dal 15 novembre il nuovo servizio dell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR) del Ministero dell’Interno permette ai cittadini di scaricare quattordici certificati anagrafici online in maniera autonoma e gratuita, per proprio conto o per un componente della propria famiglia.

Il consigliere di minoranza chiederà ufficialmente “se è in previsione un’estensione dell’orario di apertura al pubblico dell’Ufficio Stato civile, Anagrafe, Elettorale per far fronte alle numerose pratiche in arretrato”, se è previsto un ritorno alle ordinarie aperture pre-Covid, “se tutti i dipendenti dell’Ufficio Stato civile, Anagrafe, Elettorale risultano in servizio e come sono organizzate le attività nelle ore di mancata apertura al pubblico”. E infine – il risultato che più conta – se c’è appunto una previsione di una data di ritorno agli ordinari tempi di attesa per gli appuntamenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore