Varese News

Samarate e i fondi del Pnrr, “un bel lavoro finito nell’ombra”

Eliseo Sanfelice sottolinea un paradosso: Samarate ha preso quattro milioni e mezzo di fondi, ma nella polemica sul Pnrr "che snobba il Nord" il risultato è quasi passato in secondo piano

Samarate generica generiche

«Samarate ha fatto un bel lavoro. È paradossale che si parli solo di chi è rimasto escluso dai fondi, quasi che non valga il buon risultato ottenuto da chi invece ha ottenuto i soldi subito».

Eliseo Sanfelice, battitore libero della politica samaratese, è convinto del paradosso: Samarate ha preso grandi fondi (4 milioni e mezzi complessivi, per una dozzina di progetti) ma tutto finisce tra parentesi, nella misura in cui si discute ormai più degli esclusi dal bando nazionale Pnrr, contestato ora da Lega e Pd., che stanno facendo grandi manovre per far avere i fondi a chi è rimasto fuori dal “primo turno”.

Eppure c’è chi i fondi gli ha avuti subito. «Non si sottolinea il merito, ma il demerito. Invece io voglio ripeterlo: Samarate ha fatto un gran lavoro, nella visione delle opere da fare e nel lavoro fatto dagli uffici. Qualcuno deve dirlo» (nella foto di apertura: il municipio e l’antistante Casa Mauri).

Paradosso nel paradosso, sostiene Sanfelice, è che persino a Samarate si è finito a discutere dei soldi ottenuti “in negativo”. Prima con il Movimento 5 Stelle, che ha letto il successo ottenuto come una conferma del fatto che Samarate ha un alto livello di vulnerabilità economico-sociale. «Ma Samarate ha vinto alla pari di Varese e Saronno» continua Sanfelice. «Ognuno di queste città avrà qualche motivo diverso di vulnerabilità, ma evidentemente ognuno ha fatto un bel lavoro. Tra l’altro con amministrazioni di colore diverso». L’altro pezzo è la critica del Pd, che ha letto l’arrivo di nuovi fondi come unica possibilità di uscire dall’immobilismo.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore