Varese News

Tommaso Police è il candidato sindaco del centrosinistra a Cassano Magnago

Consigliere comunale di lungo corso a dispetto dei suoi 35 anni, nella sua presentazione dice di volere una Cassano "più bella, più sostenibile, più giusta". È il primo candidato a venire allo scoperto

Tommaso Police

Il centrosinistra a Cassano Magnago ha scelto il suo nome per le elezioni 2023: il candidato sindaco è Tommaso Police, 35 anni, consigliere comunale uscente, grande appassionato di amministrazione e politica fin da giovanissimo. Lo sostengono tre diverse liste.

«Cassano è la nostra casa, è bella ma può e deve essere meglio di così» dice Police nelle prime battute del suo video di presentazione. «Prendersi cura» e «rimboccarsi le maniche» sono due concetti che seguono, in un video che mette al centro il sentirsi comunità (una dimensione che a Cassano è sentita, in una città di piccole dimensioni, non paese ma neppure troppo grande).

A sostegno di Police ci saranno tre diverse liste: innanzitutto il Pd, il partito di cui Police è segretario politico, poi Azione (il partito di Carlo Calenda già affacciatosi da mesi su Cassano) e da ultimo la lista “del sindaco” che raccoglierà candidati indipendenti.

Cassano Magnago generica

Police parte da un forte radicamento (cita subito l’origine, da Soiano, uno dei quartieri della cittadina) e da un’esperienza di lungo corso: negli ultimi anni ha enfatizzato la parte più propositiva, ad esempio sui progetti di rigenerazione, tenendosi lontano dalla polemica, nonostante la situazione cassanese sia stata piuttosto animata (per le inchieste che hanno toccato indirettamente o direttamente Comune e azienda). –
Anche nel suo video di presentazione sottolinea come impronta per amministrare la città il volersi confrontare «con chi la vive da sempre e con chi l’ha scelta». Tre gli aggettivi per sintetizzare il programma che dovrà presentare: una Cassano «più bella, più sostenibile, più giusta».

Police è il primo candidato a venire allo scoperto a Cassano Magnago: mentre infatti in altri Comuni diversi candidati hanno già lanciato la prima fase di campagna elettorale, a Cassano  fin qui si è vista una certa prudenza, legata anche alle complesse manovre di mediazione in corso nel campo del centrodestra (fin qui diviso sui banchi del consiglio, tra Forza Italia, FdI e civici per Poliseno e Lega all’opposizione).

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 20 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore