I quattro falchetti del Pirellone crescono e presto avranno un nome

La famiglia di volatili che vive in cima al palazzo della Regione a Milano sta diventando un fenomeno social

falchetti pirellone

Il 13 aprile si è dischiuso l’ultimo uovo – il quarto – della famiglia di falchi pellegrini che vive in cime al Pirellone, il palazzo di Regione Lombardia a Milano.

I due genitori, Giulia e Giò, “abitano” ormai da anni in cima all’edificio milanese. In questo mese di vita i pulli sono cresciuti grazie all’incessante lavoro di mamma e papà.

La famiglia è diventata un fenomeno social, che si può osservare 24 ore su 24 grazie alla webcam sul sito di Regione Lombardia (guarda qui), ma anche grazie alle pagine social a loro dedicate (Facebook e Instagram).

Oltre agli aspetti meno importanti, per la salute dei pulli e di Giulia e Giò, l’Associazione Selvatica Milano si sta prendendo cura di loro, ne segue la crescita e nelle scorse settimane ha lanciato una votazione popolare per scegliere come chiamare i quattro neonati, scegliendo tra i nomi di personaggi illustri di Milano

La lista era così composta: ALDA Merini, CAMILLA Cederna, CARLA Fracci, FERNANDA Wittgens, GAE Aulenti, LUCILLA Morlacchi, SANDRA Mondaini, VALENTINA Cortese, CESARE Beccaria, CLAUDIO Abbado, ELIO Fiorucci, ENZO Jannacci, ERNESTO Teodoro Moneta, GINO Bramieri, ACHILLE Castiglioni, GUALTIERO Marchesi.

Le votazioni sono state chiuse, i nomi selezionati e ora bisognerà aspettare di conoscere il sesso dei quattro pulli per dare ad ognuno di loro il giusto nome.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore