Il nuovo sindaco di Cassano Magnago, Malpensa cargo, la balneabilità del lago e la barca di San Pietro nel podcast del 27 giugno

Le principali notizie scelte per voi dalla redazione che potete ascoltare sulle piattaforme Spreaker, Spotify e sul nostro canale Youtube

La barca di San Pietro 2020 - 3

Le principali notizie di lunedì 27 giugno:

Pietro Ottaviani è il nuovo sindaco di Cassano Magnago con il 65,6%

Pietro Ottaviani è il nuovo sindaco eletto a Cassano Magnago. Il nuovo primo cittadino ha vinto nella notte tra domenica e lunedì con una prova di forza importante: ha preso infatti il 65,6% dei voti, convincendo due cassanesi su tre, tra quelli che hanno votato al ballottaggio, mentre lo sfidante – Osvaldo Coghi si ferma al 34,40%.
L’affluenza è stata molto bassa: dal 49,79 del primo turno si è scesi al 30,87, quasi il dato più basso di tutta la Lombardia, più precisamente il dato più basso dopo quello di Mortara, in provincia di Pavia.

Ats Insubria sul lago di Varese: “Da oggi prelievi tre volte alla settimana”

Nella giornata di lunedì 27 Ats insubria ha fatto gli ultimi Controlli pre balneabilità sulle rive della Schiranna, uno dei due punti che diventeranno balneabili. Da oggi però i prelievi diventeranno molti di più, anche tre a settimana. Ce lo spiega L’esperta di ATS Insubria Elena Tettamanzi, responsabile dell’unità operativa epidemiologia, Medicina Ambientale e Flussi Informativi, presente sul lago di Varese insieme al direttore generale di Ats Insubria Lucas Maria Gutierrez e il presidente della commissione sanità di Regione Lombardia Emanuele Monti

Malpensa trascina la ripresa. Bisogna potenziare Cargo city

La ripresa del Paese parte da Malpensa e il comparto cargo è l’elemento strategico per le industrie e la logistica. I numeri emersi dal convegno sull’hub della Brughiera, organizzato da Assolombarda e Univa, lasciano pochi dubbi su questa prospettiva: nel 2021 l’Aeroporto di Malpensa ha rilevato una crescita del settore cargo del 45% sul 2020 e del 36% sul 2019. Per questo gli industriali chiedono a gran voce l’approvazione del masterplan che prevede l’ampliamento dell’area cargo: ci spiega il perchè il presidente dell’unione industriali della provincia di Varese Roberto Grassi.

Il 2 luglio si apre la stagione ippica alle Bettole di Varese e in futuro ci sarà anche il trotto

Si apre il 2 luglio con il premio Mario Benetti, si continua il 5 con il Premio Guido e Bruno Ermolli e sabato 9 si correrà il Premio Bruno Bernasconi.
Sono queste le prime tre serate della stagione ippica all’ippodromo Le Bettole di Varese.
Otto sono le serate a luglio e 7 ad agosto che culmineranno , il 27, nel 71esimo Criterium Città di Varese Memoria Carlo Curti mentre il 30 luglio si correrà il Premio Giovanni Borghi.
Le serate vedranno anche interventi musicali tra una corsa e l’altra: con l’esibizione di band di giovani e giovanissimi varesini in uno spazio ricavato vicino al tondino. Inoltre, è in fase di realizzazione anche un’area bimbi con animazione e non mancherà l’area ristoro con un furgoncino “Ape-rol” e uno per i gelati.
Tra le novità l’ingresso nel CdA di Giovanni Borghi, figlio di Guido c’è però anche un importante progetto che sta per diventare realtà dopo mesi di strenua lotta contro la burocrazia: la realizzazione della pista di trotto. “Non è arrivata ma mi hanno assicurato che manca davvero poco – ha spiegato Borghi – E Quest’autunno lavoreremo per realizzare anche la nuova pista, che affiancherà quella del galoppo».

Pronti per la notte della Barca di San Pietro?

Si avvicina anche quest’anno l’amata tradizione della Barca di San Pietro, l’usanza popolare ancora diffusa nell’Italia settentrionale non soltanto in Lombardia ma anche in Piemonte, Veneto, nel Trentino in Liguria e perfino nel nord della Toscana.
L’usanza, che si celebra nella notte tra il 28 e il 29 giugno, giorno in cui ricade la festa di San Pietro, consiste nel riempire d’acqua un contenitore di vetro per poi versarci dentro un albume d’uovo.
La brocca va lasciata per tutta la notte fuori casa, all’aria aperta, ad assorbire la rugiada, e così, la mattina del 29 al suo interno appariranno delle particolari figure: sono le famose barche di San Pietro.
Secondo la tradizione e il folklore, queste figure, che ricordano appunto le vele di una barca, sono create proprio dal Santo e, a seconda di come appaiono, possono indicare un buon auspicio così come un cattivo presagio.

 

Potete ascoltare il podcast sulle piattaforme SpreakerSpotify

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore