American Airlines prepara la flotta supersonica per i voli Stati Uniti-Europa

La compagnia ha annunciato l’accordo per l’acquisto di 20 aeromobili Boom Supersonic Overture, previsti per il 2029

boom supersonic

In volo tra Europa e Stati Uniti a velocità supersonica. È già accaduto, con il Concorde, ma le operazioni supersoniche sono cessate nel 2003, quasi vent’anni fa. E ora American Airlines si prepara alla fase supersonica 2.0: il vettore a stelle e strisce e la Boom Supersonic hanno annunciato l’accordo per l’acquisto di 20 aeromobili Overture, con un’opzione per altri 40. American ha versato un deposito non rimborsabile per i primi 20 velivoli.

L’Overture di Boom Supersonic – i cui primi esemplari sono attesi per il 2029 – introdurrebbe un nuovo importante vantaggio in termini di velocità nella flotta di American. Secondo i termini dell’accordo, Boom deve soddisfare i requisiti operativi, di prestazione e di sicurezza standard del settore e le altre condizioni consuete di American prima della consegna degli Overture.

«Guardando al futuro, i viaggi supersonici saranno una parte importante della nostra offerta ai passeggeri», ha detto Derek Kerr, Chief Financial Officer di American.

Overture è stato progettato per trasportare 65-80 passeggeri a una velocità di Mach 1,7 (1800 km/h circa) sull’acqua, ovvero al doppio di quella degli attuali aeromobili commerciali più veloci, con un’autonomia di 4.250 miglia nautiche (oltre 6.800 Km). Tra le tante opportunità segnalate sarà possibile volare da Miami a Londra in poco meno di cinque ore e da Los Angeles a Honolulu in tre ore.

«Crediamo che Overture possa aiutare American ad incrementare il suo vantaggio competitivo sul network, sulla fedeltà e sulla preferenza complessiva per la compagnia aerea, grazie ai benefici che derivano dal cambiamento di paradigma con il dimezzamento dei tempi di viaggio» ha aggiunto Blake Scholl, fondatore e CEO di Boom.

Nel mese di luglio Boom ha annunciato il progetto di produzione finale di Overture, che dovrebbe prendere il via nel 2025 per trasportare i primi passeggeri nel 2029.

American Airlines opera rotte intercontinentali anche da Malpensa, in particolare su New York, giornalmente. Prima della pandemia veniva operato anche un volo su Miami.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore