Varese News

Quattro anni dal crollo del Ponte Morandi, Mattarella: “Ferita che non si può rimarginare”

Il 14 agosto 2018 il dramma che colpì Genova e portò via la vita a 43 persone. Il Presidente della Repubblica: "La magistratura sta doverosamente accertando le responsabilità"

crollo ponte morandi

“Una ferita che non si può rimarginare”. Sono passati quattro anni dal crollo del Ponte Morandi. Era la tarda mattinata del 14 agosto, quando Genova e l’Italia intera furono scosse dal dolore per il tragico dramma in cui persero la vita 43 persone, oltre a provare diversi feriti e centinaia di sfollati.

Immagini dolorose e ancora vive nel cuore e nelle mente di molti italiani, come ricordato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel giorno dell’anniversario: «Nel quarto anniversario del crollo del Ponte Morandi, si rinnova il dolore della tragedia che ha colpito quarantatré vittime. Una ferita che non si può rimarginare, una sofferenza che non conosce oblio, una solidarietà che non viene meno».

«Un dramma che segna la vita della Repubblica e per il quale la magistratura sta doverosamente accertando le responsabilità. Rinnovo anzitutto ai familiari, costretti a patire il dolore più grande, la più intensa solidarietà della nostra comunità nazionale» sottolinea Mattarella, che non vuole dimenticare i familiari.

«Si manifesta l’esigenza di interventi adeguati a sostegno dei familiari delle vittime di tragedie come queste:  occorre che la normativa sappia dare risposte a queste esigenze. L’azione svolta dal comitato dei familiari delle vittime è risultata preziosa, vero e proprio memoriale vivente della tragedia, in attesa della realizzazione del memoriale proposto a monito permanente».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore