Scioperi low cost Easyet e Ryanair, occhio alla Spagna

Nel mese di agosto sono previsti diversi giorni di possibile agitazione, di piloti o assistenti di volo. Ryanair minimizza: "Sindacati minori". Ecco le date e gli aeroporti più interessati

Easyjet spagna

Dopo il round di luglio, si apre una nuova fase di scioperi nel trasporto aereo in Spagna. Un tema che ovviamente riguarda non solo gli spagnoli, ma anche migliaia di turisti – italiani compresi – che sono alle prese con le vacanze in Catalogna, nelle Baleari o in altre località della penisola iberica.

L’ultimo sciopero dei lavoratori Ryanair – all’8 agosto – ha causato una decina di cancellazioni Ryanair e oltre duecento in ritardo, tra Palcma di Maiorca, Barcellona e Minorca. Ma ora la compagnia low-cost irlandese, alle prese da mesi con le rivendicazioni del personale, «non prevede alcun disagio» per i voli in programma tra agosto e settembre, parlando di due scioperi «scarsamente supportati, indetti da due sindacati minori» (Uso e Sitcpla).
E i voli cancellati, allora? Colpa dello sciopero sì, ma dei controllori di volo, che in effetti a luglio si sono fatti sentire.

I sindacati del personale di volo chiedono «l’applicazione dei diritti fondamentali del lavoro, che non possono essere oggetto di negoziazione, come 22 giorni lavorativi di ferie annuali o 14 giorni festivi stabilite dalla legge». L’agitazione è proclamata dal lunedì al giovedì di tutte le settimane.

Altra mobilitazione riguarda Easyjet: in questo caso lo sciopero – dichiarato dal sindacato piloti – è previsto nel periodo 12-14 agosto, poi ancora dal 19 al 21, infine nel weekend 27-29 agosto. Non sono invece previsti , in Easyjet, scioperi degli assistenti di volo, dopo che è stato chiuso un accordo complessivo.

Al di fuori della Spagna e delle low cost, rimane problematico lo scenario nel Regno Unito (con British Airways che ha deciso di non volare più a corto raggio da Heathrow, lo scalo più complicato per carenza di personale) e in Germania, dove non si escludono nuove agitazioni sindacali dopo quelle del personale di terra sugli hub principali Lufthansa.

Quanto all’Italia, la normativa sugli scioperi è piuttosto restrittiva e quindi dal 27 luglio al 5 settembre non è possibile programmare agitazioni. Alcuni scioperi sono invece in programma a partire dalla metà di settembre, anche a Milano Malpensa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore