Al liceo Crespi di Busto Arsizio studenti al lavoro con gli insegnanti per aiutare le matricole

Si chiama peer education e prevede che un gruppo di studenti del triennio faccia da tutores ai nuovi arrivati. Oltre 100 alunni hanno aderito al progetto

stampante 3d liceo crespi busto arsizio

Al Liceo Crespi le attività sono in pieno svolgimento, non solo per i docenti che, come in tutti gli istituti, si stanno dedicando alle attività preparatorie dell’anno scolastico, ma anche per gli studenti: sono infatti cominciati gli incontri, a scuola, di un centinaio di studenti che cominceranno il primo anno insieme a studenti del triennio che li supporteranno nel consolidamento di quanto servirà per affrontare il liceo.

E’ un progetto di “Peer education” che da diversi anni il Liceo Crespi realizza, finalizzato al supporto degli alunni del biennio che presentino lievi criticità nel metodo di studio e che abbiano incontrato qualche difficoltà nello studio delle discipline di indirizzo. L’attività consiste nell’affiancare uno studente del triennio con funzione di tutor ad uno studente del biennio per aiutarlo a costruire un metodo, a consolidare le conoscenze e ad attivare le competenze.

Quest’anno, per la prima volta, l’attività è indirizzata agli alunni neoiscritti. Il lungo periodo caratterizzato dall’emergenza sanitaria ha spesso determinato nei ragazzi sentimenti di sfiducia e insicurezza; la didattica a distanza ha inoltre creato criticità nell’apprendimento e nel consolidamento delle competenze necessarie ad affrontare un percorso liceale.

L’attività di Peer education, coordinata dalle docenti Annamaria Gesini e Claudia Silvestri, si pone vari obiettivi: in primis avviare buone relazioni sociali, improntate sul confronto costruttivo tra pari, ma anche facilitare l’inserimento degli alunni neoiscritti nel nuovo ambiente scolastico, attivare il consolidamento di conoscenze e competenze attraverso lezioni di supporto realizzate dagli studenti tutores del triennio, con la supervisione del docente referente del progetto.

L’iniziativa ha incontrato l’apprezzamento dei genitori: oltre cento alunni hanno aderito al progetto che inizia il 1 settembre e si articolerà per sette incontri fino al 9 settembre. Il progetto continuerà poi dall’inizio di ottobre per tutto l’anno scolastico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore