Varese News

Alla libreria Biblos di Gallarate l’anteprima di Duemilalibri con la scrittrice Alice Basso

Il primo di quattro incontri alla libreria di Gallarate che anticipano il festival letterario che ogni anno anima l'autunno cittadino

Duemilalibri, al via la diciassettesima edizione
A partire da mercoledì 14 settembre e per tutti i mercoledì a seguire la libreria Biblos di Gallarate inizierà con degli eventi di presentazione che anticipano il festival Duemilalibri. (Foto d’archivio)
Tutte le presentazioni inizieranno alle 18.30, l’ingresso è libero senza obbligo di prenotazione.

Il programma

Si parte con Alice Basso e il romanzo Una stella senza luce, edito da Garzanti e uscito nella primavera 2022, mercoledì 14: è il terzo volume della saga Le indagini di Anita. Alice Basso è nata nel 1979 a Milano e ora vive in un ridente borgo medievale fuori Torino. Lavora per diverse case editrici come redattrice, traduttrice, valutatrice di proposte editoriali. Nel tempo libero finge di avere ancora vent’anni canta e scrive canzoni per un paio di rock band. Suona il sassofono, ama disegnare, cucina male, guida ancora peggio e di sport nemmeno a parlarne.
Mercoledì 21 settembre verrà ospitata l’autrice varesina Patrizia Emilitri, autrice di La volta del bricolla (Macchione editore): protagonista è Piero Viganò che, tornato nel suo paese sulle rive del Lago Maggiore, dopo una lunga emigrazione in America, rivede nella memoria gli anni della guerra, quando, per fame, aveva preso la via dei monti verso il confine svizzero contrabbandando riso e farina da scambiare con cacao, sale, tabacco e caffè, ma aiutando anche ladri, disertori ed ebrei a fuggire dal regime. E rivede anche i compagni di quelle notti buie e cariche di pericoli. Alla sua storia di ragazzo, e poi di uomo, s’intrecciano le vicende della sua famiglia e della comunità, legate al mondo segreto, avventuroso e rischioso del contrabbando, un mondo duro, di coraggio, solidarietà, generosità e anche amore, sullo sfondo di un paesaggio altrettanto duro, ma anche ricco di fascino.
Mercoledì 28 settembre verrà presentato Al di qua del fiume di Alessandra Selmi: il libro è la storia del primo villaggio operaio in Italia, Crespi: un sogno diventato una grande realtà, a cavallo tra mondo contadino e mondo industriale, un sito all’avanguardia, e a misura d’uomo. L’autrice del romanzo fa affiorare i contorni di racconti emozionanti e reali, di gente coraggiosa, di amori, sacrifici e libertà, che insieme hanno reso possibile un progetto che merita senza dubbi né ombre di essere patrimonio di tutta l’umanità.
Il ciclo finirà mercoledì 4 ottobre con Stringimi a te (Garzanti) di Sarah Maestri: Stringimi a te è la storia di Sarah e di una bambina che vive in orfanotrofio, venuta in Italia per le vacanze, che Sarah accetta di ospitare. Alesia entra nella vita di Sarah per non uscirne più. Giorno dopo giorno, quella bambina le insegna a non avere paura dell’amore e la trasforma in ciò che ha sempre temuto di diventare: una madre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore