Varese News

Gallarate a caccia di bandi, per diventare più green e smart

L'assessorato attività produttive ha presentato la candidatura per il superbando strategico per i distretti, che mette "in palio" 1,2 milioni di euro. Tra le idee anche un nuovo spazio in via San Giovanni Bosco

Generica 2020

Gallarate “a caccia” di bandi, per rilanciare il commercio attraverso la cura degli spazi urbani e non solo: in ballo ci sono 1.260.000 euro di investimenti, di cui il 50% cofinanziati da Regione Lombardia.

«Abbiamo presentato la candidatura per questo bando che si chiama Green & Smart e scade al 6 settembre» dice Rocco Longobardi, vicesindaco e assessore al Commercio e Attività Produttive. «Il nostro progetto si chiama Salotto Green e Smart. Partiamo dai commercianti che ci hanno dato proposte per la città: alla chiamata hanno risposto 74 commercianti del Distretto

Il bando è definito “d’eccellenza” da Regione. Valore appunto di 1.260.000 euro, con possibilità di recuperare poi il 50%. La data di presentazione è il 6 settembre, la risposta sui risultati dovrebbe arrivare prima di Natale. E poi si procederebbe ulteriormente con il “bando nel bando”, quello per il cofinanziamento degli interventi a carico dei commercianti.

«Una parte consistente riguarderà la parte Green, implementando quanto fatto fin qui. Dopo Corso Italia (dove sono stati piantati nuovi alberelli al posto di quelli nei vasoni) interverremo in un’altra zona, vedremo con quali modalità. Un’altra parte servirà all’implementazione dell’illuminazione nel Distretto, anche scenografica».
Il progetto prevede poi «pannelli per enfatizzare quali sono i parcheggi nella città di Gallarate» e ancora interventi per «implementare i varchi di controllo e le telecamere di monitoraggio del centro, nonché «corsi per commercianti, marketing e social».

Nel porgetto è stato incluso poi un intervento per «sistemare uno stabile di proprietà comunale in via San Giovanni Bosco, per la sede del Distretto e una vetrina che potrebbe essere interessante» . Il Comune ha diversi spazi nella strada, che ha anche una sua vivacità e si presenta come molto caratteristica, nonché priva di traffico (è stata tra le prime Ztl della città).

Longobardi vorrebbe presentare il progetto in Commissione Attività Produttive, che «a breve sarà convocata, nella prima parte di settembre», per la prima vera seduta operativa.
«I “park rosa” e le agevolazioni ci consentono di ottenere punteggio aggiuntivo. È stato fatto un ottimo lavoro da tutte le parti in campo, Distretti, amministrazione, commercianti. Il sogno è che si ottenga il risultato, se così non fosse speriamo di ottenere il bando “normale”, da 330mila euro». Per il bando d’eccellenza in campo ci sono 170 Distretti lombardi, «40 possono ambire al bando d’eccellenza. Sereno che progetto ha tutte le carte valide per una città più verde e più intelligente», conclude Longobardi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore