Alpini e bersaglieri insieme sul palco: il grande concerto al Sociale di Busto

Il tradizionale concerto della fanfara Tramonti-Crosta quest'anno è nobilitato da una inedita condivisione del palco, con gli amici del Coro Penna Nera

Lonate Pozzolo generica

Arriva il Natale e torna il “Natale bersaglieresco”, l’esibizione di fine anno della Fanfara Tramonti-Crosta di Lonate Pozzolo, l’apprezzata formazione musicale “con le piume sul cappello”.

Quest’anno, però, accanto alle piume ci saranno anche le penne nere: il concerto si trasforma in un evento che per la prima volta in zona mette insieme due realtà musicali legate ad alpini e bersaglieri. Sul palco del Sociale di Busto Arsizio ci sarà anche il “Coro penna nera” di Gallarate. (nella foto: le prove congiunte)

«L’idea è nata perché quest’anno volevamo offrire un qualcosa di diverso rispetto al precedente evento, che si era tenuto sempre al Sociale» dice Tiziano Giaretta, maestro capofanfara.

Ed ecco dunque l’idea di cercare un inedito “gemellaggio” tra fanteria veloce e fanteria alpina, tra fiamme cremisi e penne nere. Pronti a mettere insieme anche due repertori diversi: «La serata sarà divisa in tre parti: prima si esibirà la fanfara, poi sarà la volta del coro e infine ci sarà la conclusione insieme» spiega Fabio Zambon, maestro del Penna Nera.

Ognuno con il proprio repertorio classico e “di specialità”. E la parte comune? «Proporremo il Silenzio fuori ordinanza, l’Inno di Mameli, “il 33” e infine Signore delle cime».
Una esibizione potente, visto che sul palco del Sociale ci saranno ben venticinque  elementi del coro e una trentina della fanfara dei bersaglieri.

Anno di ripresa per la Tramonti-Crosta

Il concerto di Natale è la grande conclusione di un anno di ripresa per la Fanfara lonatese, tra le più apprezzate formazioni musicali militari in Italia: dopo due anni di attività ridotta all’osso a causa della pandemia, nel 2022 la fanfara ha suonato a una ventina di appuntamenti, a inizio anno soprattutto per raduno istituzionale e feste nazionali (a Lonate e anche fuori, ad esempio a Cavaria con Premezzo), «poi man mano durante la stagione abbiamo avuto anche altre richieste».

Il 2022 del “Penna nera”

Anche per il Coro Penna Nera è stato un anno interessante: «Già all’inizio dell’anno il coro ha proposto ai gruppi Alpini uno spettacolo per il centoventesimo della nascita del beato Carlo Gnocchi» ricorda Zambon. Una ventina le esibizioni, anche con alcuni riconoscimenti, come il terzo posto al Concorso Celestino Zonca a Sesto Calende.
Dopo l’appuntamento a Busto il Penna Nera sarà poi ospite di uno dei concerti per il sessantesimo del Coro Vetta a Ponte Valtellina. E infine concluderà l’anno con «il tradizionale concerto di Natale al 18 dicembre, nella chiesa di San Francesco a Gallarate».

Il concerto a Busto Arsizio

Il concerto natalizio Penna Nera-Fanfara si terrà sabato 3 dicembre, alle 21. Per prenotazioni: info@teatrosociale.it 334 5427209 351 oppure 8459239.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 30 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore