Alle scuole di Gallarate arrivano le doggy-bag, contro lo spreco alimentare

"Un piccolo gesto che ha un grande significato", spiega l'assessora Claudia Mazzetti, che ha portato le doggy-bag nelle scuole

doggy-bag mensa scolastica

Alle primarie e alle scuole dell’infanzia di Gallarate sono arrivate le doggy-bag antispreco, che consentono agli studenti che pranzano nelle mense scolastiche di portare a casa il cibo avanzato.

Sono dei semplici sacchetti riutilizzabili che possono e devono servire a conservare e trasportare il cibo che non viene consumato in mensa, dal pane, alla frutta al budino. Il senso è quello di insegnare ai bambini il valore del cibo e l’importanza di non sprecarlo.

Per l’assessora alla Cultura e Istruzione, Claudia Mazzetti, si tratta di un «piccolo gesto che ha un grande significato»; ieri, mercoledì 30 novembre, ha presentato il progetto alla mensa della scuola dei Ronchi, dopo aver distribuito le dogi-bag nei plessi gallaratesi.

Ha sottolineato l’attenzione dei piccoli studenti nell’ascoltare «me, il dirigente Chiffi e e la responsabile di Euroristorazione».

Mazzetti si è fermata a mangiare insieme a studenti e maestre nella mensa dei Ronchi, riscontrando un servizio «completo, equilibrato e curato»: «Era tutto molto buono, sono tornati gli gnocchi e i due contorni con il secondo».

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore