Varese News

Guai alle reti idriche: “Alfa” fa il punto sui problemi

Con il grande caldo sono emerse criticità in diversi comuni: la situazione a Gallarate, Brebbia, Vergiate e Venegono Superiore

Generico 2018

La forte ondata di caldo che ha investito il Varesotto in questi giorni, ha creato una serie di disguidi nella fornitura dell’acqua potabile in alcuni comuni. In particolare, Alfa Srl – la società che si occupa della gestione idrica in una buona parte di località della provincia – ha inviato una nota ufficiale per fare il punto della situazione in un venerdì torrido.

I tecnici di Alfa sono intervenuti fin da giovedì per monitorare la situazione e risolvere le criticità sui due acquedotti provinciali di Barza (tra Ispra e Galliate Lombardo) e dell’Arnona (tra Carnago e Venegono Inferiore), in collaborazione con il personale di Prealpi Servizi, l’azienda cioè che li gestisce. Vediamo quindi le altre problematiche che si sono aperte.

Gallarate – La rottura di una delle pompe che alimentano l’acquedotto comunale ha provocato disagi nelle zone della Boschina e dei Ronchi. La pompa sarà sostituita, per ragioni tecniche e di tempistica, sabato mattina: per questo motivo sulla rete idrica gallaratese potrebbero avvenire ancora alcuni disservizi.

Brebbia – Anche nella località del medio-basso Verbano si è registrata la rottura di una pompa che ha causato problemi di approvvigionamento soprattutto nella parte alta del paese. In questo caso si è intervenuti alimentando la rete dalla vicina Besozzo.
NB: nella stessa zona erano stati segnalati disguidi (in territorio di Malgesso e Bregano) alla redazione di Varesenews, ma in quei casi la fornitura idrica è stata ripristinata in breve tempo.

Vergiate – In questo caso, a causare problemi alla cittadinanza sono state alcune grosse perdite che hanno provocato scompensi a livello di rete idrica.

Venegono Superiore – In paese l’alimentazione della rete idrica è stata garantita, nonostante alcune criticità, grazie al collegamento con il già citato (e vicino) acquedotto provinciale dell’Arnona gestito da Prealpi Servizi.

La raccomandazione – La nota di Alfa si conclude con un appello a tutta la popolazione: «In considerazione dell’aumento eccezionale dei consumi di acqua di questi giorni, Alfa Srl invita i cittadini a limitare, per quanto possibile, l’utilizzo dell’acqua per il consumo non umano nelle ore diurne, in particolare evitando il riempimento e reintegro di acqua per le piscine, l’innaffio delle aree verdi e il lavaggio di aree esterne e autovetture, nonché tutti gli altri usi diversi dal consumo per uso umano o igienico-sanitario».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore