Quaranta moduli da dieci letti: prende corpo il progetto dell’ospedale in Fiera

400 posti letto di terapia intensiva da realizzare in tempi inferiori a quelli di Wuhan. Fiera Milano si dice pronta: si aspettano solo macchinari e pesonale

fiera milano

In dieci giorni potrà essere pronto. Moduli di 10 letti replicabili per 20 camere per ciascuno dei due piani che la Fondazione Fiera Milano ha messo a disposizione per l’emergenza coronavirus.

Nel pomeriggio, il presidente Fontana, insieme agli assessori Caparini, Sala e Gallera ha fatto un sopralluogo accompagnati dal dottor Guido Bertolaso, nominato consigliere personale di Fontana in questa missione di realizzare in tempi rapidi la struttura che potrà dare respiro alla grande pressione sugli ospedali di alcune province lombarde. «Così finirebbe la corsa ad aprire posti di terapia intensiva, con una risposta di sistema» così ha definito l’assessore Gallera.

Una missione complessa e una lotta contro il tempo: « Nel giro di dieci giorni saremo in grado di costruire una struttura con tutti i servizi elettrici, idrici e di trasferimento dell’ossigeno, necessari alla sua operatività» ha commentato il Presidente della Fiera Erico Pazzali. Il costo dei lavori si aggira attorno ai 10 milioni di euro. 

Quando partiranno i lavori, però, non è ancora stata deciso: prima occorre reperire le strumentazioni necessarie, i letti di terapia intensiva e il personale che dovrà gestire la struttura: « Presto ci saranno novità anche su questo punto» ha assicurato Fontana mentre l’assessore Caparini ha detto che sono aperti diversi fronti per il reperimento delle strumentazioni: « Ci siamo mossi in anticipo e ora possiamo dire di avere un certo vantaggio rispetto ad altri».

La corsa, quindi, è contro il tempo per reperire fornitori. I costi sono meno pressanti: « La generosità dei lombardi è enorme. Stanno arrivando parecchi aiuti, alcuni davvero cospicui e di tante persone, molte che vogliono mantenere l’anonimato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore