Via ai lavori per nuova piazza di Albizzate: si comincia dalla demolizione del muro

Previsti dieci giorni per le opere di demolizioni poi inizierà la fase di costruzione si concluderà in giugno con l'inaugurazione del monumento degli alpini

La pioggia ha fermato il primo giorno di cantiere ma da martedì 3 marzo il cantiere per i lavori di riqualificazione della piazza di Albizzate è diventato pienamente operativo.

Le ruspe hanno cominciato ad intervenire proprio dall’opera che meno aveva convinto nell’ultimo intervento fatto sulla piazza: il grosso muro che divide lo spazio pubblico con l’oratorio della parrocchia. Un muro frutto del compromesso che si riuscì a raggiungere allora ma che adesso è pronto a far spazio ad una gradinata che rimette in collegamento i due ambienti.

I lavori sono partiti paradossalmente dal lotto numero 3 ma i fondi disponibili avevano convinto l’amministrazione comunale a dare il via per partire il prima possibile. Questo lotto di intervento prevede di mettere mano alla parte superiore della piazza con l’abbattimento del muro e il rifacimento degli arredi. Tra le opere di costruzione ci saranno la scalinata con la rete divisoria, le fontane a getto, il monumento degli alpini e la riqualificazione degli spazi verdi.

Nell’ultimo consiglio comunale sono stati invece garantiti i capitoli di finanziamento per i lotti 1 e 2 (che intervengono su tutto il resto della piazza) e che saranno coperti per 250mila euro con un mutuo e per 90mila attraverso le risorse previste da una convenzione con un’azienda del territorio.

progetto nuova piazza albizzate

«Adesso ci saranno una decina di giorni di lavori per procedere a tutte le demolizioni – spiega il sindaco Mirko Zorzo -, poi inizieranno le opere di costruzione. Auspichiamo di poter partire in autunno con i cantiere dei primi due lotti per procedere a cavallo dell’anno con l’inaugurazione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore