Varese News

Albizzate taglia il nastro della nuova sala feste

La nuova sala polivalente dedicata all’ex sindaco Piotti è uno spazio destinato ad ospitare gli eventi, le attività e le iniziative degli albizzatesi

Sala feste Albizzate

C’erano la banda del paese, i sindaci dei comuni vicini, i membri del Consiglio comunale e il parroco. E ancora i cittadini di Albizzate, il sindaco Mirko Zorzo e i suoi assessori, i progettisti, il consigliere regionale Emanuele Monti e i deputati Matteo Bianchi e Giancarlo Giorgetti ad inaugurare la nuova sala polivalente dedicata all’ex sindaco Gianni Piotti.

“Un uomo che ha dato tanto alla nostra comunità – ha spiegato il sindaco -. È stato amministratore comunale, presidente della cooperativa del Circolo e sempre disponibile per gli albizzatesi”.

La nuova sala polivalente è uno spazio destinato ad ospitare gli eventi, le attività e le iniziative degli albizzatesi e delle associazioni del paese.

Nell’ex chiesa dell’istituto San Luigi, rimessa a nuovo, sono stati allestiti un ampio palco, uno schermo di proiezione, una sala adatta ad un piccolo spazio di ristorazione e un ampio salone. E poi le nuove pavimentazioni, l’impianto audio e i nuovi servizi. Tutte le novità sono state illustrate dall’assessore che più da vicino ha seguito i lavori Massimiliano Rizzi e dall’ingegner Nicora.

“Del mio mandato è il giorno che vivo di più come un giorno di festa dopo un anno così difficile – ha spiegato il sindaco Mirko Zorzo -. Per anni ci è mancato un piano B in caso di maltempo ora le feste del paese sono in salvo”.

L’intervento è costato 355mila euro dei quali 14mila sono ancora disponibili per ulteriori nuove dotazioni.

“Per finanziare queste risorse abbiamo fatto due mutui di 15 anni ma in un quadro complessivo in cui l’esposizione finanziaria è diminuita – ha spiegato Zorzo -. Oltre ai mutui ci sono 100mila euro che un cittadino in modo anonimo ha devoluto al Comune proprio per l’area festa. Pochi giorni fa gli ho chiesto se non volesse rivelare la sua identità e mi ha ribadito di non volerlo fare, a lui va il nostro grazie”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore