Varese News

Che fine hanno fatto le rotonde vicino ai supermercati di Cassano?

La (doppia) sistemazione viabilistica fa parte dei progetti d'insediamento di In's e Lidl. Il consigliere comunale Pd Tommaso Police chiede all'amministrazione di aggiornare

Cassano Magnago generica

Che fine hanno fatto rotonde e altre opere viabilistiche vicino ai nuovi supermercati In’s e Lidl di Cassano Magnago? I cantieri per le due strutture di vendita sono stati completati, si sono viste le inaugurazioni, i supermercati sono attivi, ma la sistemazione viabilistica ancora non si vede.

La questione viene sollevata dal consigliere comunale Pd Tommaso Police, a fronte delle tante rassicurazioni arrivate dall’amministrazione.

«Prima dell’insediamento dei supermercati l’assessore e vicesindaco Coghi aveva garantito che le rotatorie sarebbero state realizzate prima dell’apertura dei due punti vendita. Ma cosi non è stato ed è evidente».
Il caso sollevato da Police riguarda entrambi gli interventi commerciali, ma Police richiama poi in particolare le convenzioni urbanistiche portate a compimento (o in cantiere) in altri Comuni e che riguardano specificamente Lidl.

In diversi Comuni dove Lidl si è insediata, nota Police, «le opere di compensazione sono state realizzate prima dell’apertura». Police cita l’esempio di Castellanza, con gli interventi sulla strada Saronnese in prossimità di Legnano «dove sono state già realizzate le opere accessorie come spartitraffico, rotatoria e nuova asfaltatura». Sempre a proposito di Lidl, Police cita la realtà di Somma Lombardo, dove «sono riusciti ad ottenere da Lidl molto di più di una rotatoria» (in questo caso si parla di una Variante ancora in attesa di approvazione definitiva).

E ancora viene citato l’intervento a Varese in via Gasparotto «dove sarà aperto un nuovo punto vendita di Esselunga, i lavori di sistemazione della viabilità sono partiti molto tempo prima dell’apertura del supermercato (non ancora aperto tra l’altro!)».

«Come mai in altri comuni diversi dal nostro, tutti riescono ad ottenere prima le opere accessorie, da noi a Cassano Magnago invece aprono i supermercati e delle rotatorie previste dalle convenzioni a carico degli stessi supermercati, delle opere non vediamo nemmeno la posa dei cantieri? A questo punto le conclusioni sono due: o ci troviamo di fronte ad una manifesta incapacità (visto che gli altri Comuni riescono ad ottenere le opere prima delle aperture) oppure l’Assessore Coghi temporeggia di proposito per arrivare in prossimità del 2022 con le due nuove rotatorie creando cosi una vetrina elettorale per le comunali. Nessuno dei due scenari ci rincuora».

L’opposizione aveva già contestato l’utilità dei due insediamenti commerciali (entrambi in uscita dal centro verso Cairate) ma ora chiede almeno il completamento delle opere.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 08 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore