Varese News

“Anche se non puoi vederci siamo con te”: Il messaggio della figlia alla madre ricoverata

Dopo averlo trovato, la nostra lettrice Stefania che lavora al Pronto soccorso di Gallarate ha preso il cellulare della signora anziana e le ha fatto chiamare la figlia

lettera madre ricoverata

Tutto l’affetto di una figlia preoccupata in un messaggio appoggiato sulla barella della madre anziana in attesa di essere ricoverata in un reparto Covid. A trovarlo lunedì 16 novembre è stata Stefania Lela, una nostra lettrice che lavora al Pronto soccorso dell’Ospedale di Gallarate. Una storia emozionante, che mostra la sofferenza di non poter essere vicino ai propri cari nel momento più difficile.

A causa del Covid-19, le visite dei familiari ai pazienti ricoverati sono vietate. Una donna poco prima di salutare la madre ha quindi deciso di affidare a un semplice foglio di carta tutti i suoi pensieri per poi lasciarlo sulla barella dell’anziana in attesa del ricovero. Lo stesso foglio è stato poi trovato dalla nostra lettrice Stefania, che – non sicura che la signora fosse riuscita a leggerlo bene – glielo ha riletto ad alta voce.

Stefania non si è però fermata qui. «Subito dopo – spiega la nostra lettrice – ho cercato il suo telefonino nella borsa, gliel’ho acceso e l’ho fatta parlare con la figlia. Oggi mi sono sentita utile ai miei pazienti in mezzo al disastro. Forse più ancora di quando aiuto a respirare».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore