Varese News

È nato il gruppo degli scambisti…di fiori e piante

È nato un gruppo Facebook che riunisce gli appassionati di orti e giardini di Busto Arsizio e della valle Olona, pronti ad aiutarsi e a scambiarsi fiori e piante contro lo spreco alimentare

Giardinaggio

C’è chi scambia bulbi di amaryllis, chi è pronto a regalare arbusti dovendo rinnovare il giardino, chi chiede consigli sull’acquisto di piante: la passione per il verde contagia Busto Arsizio e la valle Olona. È nato infatti da un paio di settimane il gruppo “Scambio piante, piante grasse, frutta, verdura, bulbi e talee” (https://www.facebook.com/groups/1501363086725636/?ref=share) e in breve tempo il numero degli iscritti ha già superato le oltre duecento unità.

L’idea nasce da Maurizio Merlo, pollice verde e volenteroso animatore del gruppo: «Sono un appassionato di piante e ho visto che in alcuni paesi d’Italia esistono gruppi di scambio fra chi ama coltivare giardini e orti. Il problema di questi gruppi è, secondo me, la provenienza degli iscritti, che vivono un po’ in tutta la penisola: così, per scambiarsi anche una piccola talea, bisogna spedirla per posta. Questo comporta, oltre le spese, anche il fatto che la talea rischia di arrivare mezza morta. Ho quindi pensato che creare un gruppo locale di scambio di piante, talee, bulbi di fiori e di semi, ma anche di frutta e verdura del nostro orto, poteva essere un’idea carina, anche perché magari negli orti si raccoglie anche in eccesso, con il rischio di buttare frutta e verdura».

Tanta passione per il verde, dunque, ma al contempo la volontà di dare una mano nella lotta agli sprechi alimentari: grazie al collegamento fra gli iscritti, infatti, le verdure in abbondanza possono essere scambiate fra persone che vivono a poca distanza l’una dall’altra. Una finalità senza dubbio lodevole. «Ho chiesto agli iscritti di segnare la loro provenienza – puntualizza Maurizio – e la maggior parte hanno indicato Busto Arsizio, Legnano e i comuni della valle Olona. Speriamo che il gruppo continui a crescere». Quanti saranno i pollici verdi del territorio? Il creatore del gruppo è pronto a scoprirlo, auspicando in una copiosa e appassionata partecipazione.

di
Pubblicato il 23 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore