Varese News

Passeggiate con il cane e uscite per i “bisognini”: le regole per i giorni rossi e arancioni

Coprifuoco, zona rossa, autocertificazioni. Le regole del Decreto per i giorni di festa si applicano anche alle uscite con i nostri amici a quattro zampe

cane natale

Natale e Capodanno tra giorni rossi e arancioni. Chi ha un animale in casa, tra le altre regole, deve ricordare che ci sono norme da rispettare anche per le passeggiate e le uscite con il cane, ma con qualche accorgimento ci si può organizzare senza particolari difficoltà.

Come di consueto in questo periodo arrivano i consigli dell’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente -AIDAA per trascorrere le feste in sicurezza e nel rispetto dei nostri amici a quattro zampe.

Innanzi tutto occorre ricordare che durante le feste sono previsti diversi giorni in “zona rossa” e questo può comportare dei cambiamenti nella gestione quotidiana dei nostri impegni specialmente per chi ha il cane. Tra divieti e coprifuoco, ecco cosa potete fare e quello che non potete fare con fido in questi giorni di festa.

CANE A PASSEGGIO IN ZONA ROSSA – si può portare il cane a passeggio nelle ore diurne nelle vicinanze di casa ed è vietato portarlo fuori dal territorio comunale e a passeggio nelle ore del coprifuoco notturno. (E se il “bisogno” riguarda le ore notturne? In teoria non è possibile, ma il buon senso impone di poter uscire per alcuni minuti con il cane se lo stesso ha delle necessità corporali urgenti senza allontanarsi per oltre dieci metri da casa, in questo caso portare comunque sempre una giustificazione e ovviamente raccogliere gli escrementi del cane e poi rientrare in casa. Evitare assolutamente passeggiate notturne quelle sono vietate e sancite in tutte e tre le fasce in cui sono suddivise le regioni).

E’ POSSIBILE PORTARE IL CANE IN AUTO, NEL LIMITE DEGLI SPOSTAMENTI CONSENTITI? –  L’Associazione AIDAA chiarisce che la presenza di Fido deve essere comunque segnalata nell’autocertificazione che attesta che il cane è con voi in quanto non potete lasciarlo a casa, e che voi siete in movimento per uno dei motivi previsti dal dpcm.

SI PUO’ PORTARE IL CANE DAL VETERINARIO SE E’ FUORI DAL PROPRIO PAESE? – Sì, nelle zone gialle non vi sono problemi in quanto gli spostamenti sono liberi, in quelle arancioni e rosse portare il cane o il gatto o un altro animale domestico dal proprio veterinario di fiducia in caso di necessità è possibile con una semplice autocertificazione.

POSSO PORTARE FUORI IL CANE DEL VICINO? – Se una persona ha degli impedimenti fisici o non può portare il cane a spasso, è possibile farlo in sua vece, autocertificando il motivo e comunque per passeggiate non lontane da casa cosi come previsto nel DPCM con le limitazioni previste per le zone rosse ed arancioni, in caso di dichiarazione mendace si è passibili di sanzione.

Potete trovare altre domande e risposte sulla gestione degli animali domestici qui

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore