Voli Covid-tested, al via l’appalto per il servizio a Malpensa

Stabilita dal Ministero della Salute, la procedura dei voli "Covid tested" aprirà la rotta dagli Usa. Ats Insubria ha aperto la gara per fornire il servizio in aeroporto

tamponi drive-in Legnano

Una gara da oltre un milione di euro di valore, per attivare la struttura necessaria ai voli “Covid-tested”, necessari per la ripresa: l’Ats Insubria (autorità sanitaria competente per il territorio di Malpensa) ha pubblicato procedura di gara negoziata per individuare l’operatore a cui sarà affidato il servizio.

Si parla di una sperimentazione di tre mesi e il bando prevede la aggiudicazione secondo il criterio del minor prezzo, partendo da un importo a base d’asta di 1.129.505,40 euro, IVA esente.

Trattandosi di un progetto sperimentale di sorveglianza sanitaria può essere finanziato, almeno per il periodo di prova, dal Servizio Sanitario Regionale.

L’introduzione del sistema dei voli Covid-Tested consentirà l’ingresso e il transito nel territorio nazionale senza la necessità di quarantena, considerato un elemento importante per la ripresa del traffico aereo a lungo raggio e degli scambi economici. L’Ordinanza del 9 marzo 2021 del Ministero della Salute stabilisce che “i passeggeri dei voli provenienti dagli aeroporti internazionali di Atlanta e di New York” vengano sottoposti “a test molecolare (RT PCR) o antigenico effettuato per mezzo di tampone all’arrivo all’aeroporto di Milano Malpensa”. La procedura di gara è stata pubblicata lo scorso 25 marzo 2021.

La prima compagnia a partire sarà Delta (dal 2 aprile), poi American Airlines, poi dall’8 maggio anche United, con quattro voli settimanali: si ricostituisce così anche una certa concorrenza sull’asse Milano Malpensa– New York Jfk, da sempre una delle rotte con più possibilità di scelta (manca oggi all’appello Alitalia, che ha concentrato su Roma Fiumicino). All’interno dell’aeroporto si stanno già predisponendo spazi appositi agli arrivi extra Schengen (il satellite Nord è stato appena riaperto, domenica scorsa).

A Malpensa i voli dagli Usa sono guardati come «il primo passo per un allargamento delle destinazioni Covid-Tested che riteniamo fondamentali per sostenere il traffico in questo periodo ancora molto difficile della pandemia», aveva dichiarato l’ad di Sea Armando Brunini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore